menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La voce dei tifosi: “Continuiamo a sostenere la squadra, i risultati arriveranno”

Secondo la maggioranza dei tifosi la salvezza resta alla portata, recuperando il prima possibile gli infortunati e migliorando la rosa nel mercato di gennaio

Anche per questa settimana i tre punti restano un miraggio per la Salernitana, nonostante ciò i tifosi sembrano essere più ottimisti rispetto al passato. Gli iniziali risultati positivi avevano acceso l’entusiasmo in città, tanto da lasciar sperare in un possibile inserimento in zona play – off, ma la realtà si è mostrata decisamente più complicata. Dopo un periodo di smarrimento e di contestazioni piuttosto pesanti, la torcida granata sembra essersi calata nella nuova dimensione, la politica dei piccoli passi sembra quella giusta. “Al momento questo è il massimo che possiamo fare, dobbiamo attendere di avere la rosa al completo per poi operare al meglio sul mercato di gennaio, in modo da rimediare agli evidenti errori commessi in sede di campagna acquisti estiva” scrive un fiducioso Gianpaolo.

Sulla stessa lunghezza d’onda sembra essere anche Diego: “la squadra in campo sembra dare tutto, ci sono delle lacune palesi ma l’impegno dei giocatori non è in discussione. La squadra è avanti con l’età ed a volte sembra poco reattiva, ma credo che con l’inserimento graduale dei giovani Odjer e Milinkovic le cose possano migliorare in attesa di gennaio, sperando che anche la fortuna ci dia una mano a ritrovare una vittoria che manca da troppo tempo”. Fondamentale, secondo Marco, l’apporto che Moro potrebbe dare alla squadra in cabina di regia, magari alternandosi con Pestrin: “il nostro capitano, dopo un anno e mezzo ad altissimi livelli, sembra ormai accusare il peso dell’età e del cambio di categoria, penso sia il momento giusto per dare fiducia a Moro nel ruolo di regista, senza rinunciare all’apporto di esperienza di Manolo in determinati momenti della partita”.

Non manca la voce fuori dal coro, Andrea sembra alquanto pessimista: “continuando con questi risultati si rischia di arrivare al mercato di riparazione con una situazione di classifica già compromessa, Torrente continua a non convincermi.  Bisogna invertire immediatamente la rotta, dopo tanti sacrifici per tornare nel calcio che conta sarebbe un vero peccato vanificare quanto di buono fatto negli anni passati”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento