menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di G. Gambardella

Foto di G. Gambardella

La voce dei tifosi: "Squadra discontinua. Si profila sempre più un campionato anonimo"

C'è rammarico tra i supporter granata a seguito dell'ennesimo pareggio casalingo della Salernitana. Dopo l'esame di maturità fallito la sensazione di essere al cospetto di una grande incompiuta è forte. Ma c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno

Dopo la convincente prestazione offerta contro il Vicenza, la Salernitana stecca la prima occasione per avvicinarsi alla zona play off, raccogliendo solo un punticino al cospetto di un buon Cesena. La formazione allenata da Bollini, dopo una partenza a dir poco complicata, è riuscita a mettersi in carreggiata, senza però riuscire a sferrare il colpo di grazia, rischiando anzi in più frangenti di subire l'onta della sconfitta. Complici i risultati delle dirimpettaie, ora la zona che fa sognare dista ben 5 lunghezze, stessa cosa dicase per quella che fa tremare (anche se il Pisa deve ancora disputare una gara). Intanto, tra i tifosi granata interpellati da SalernoToday, è forte il rammarico per chance gettata alle ortiche, anche se al contempo c'è la consapevolezza che in passato partite del genere sono state anche perse. La sensazione di trovarsi al cospetto di una Salernitana in versione 'grande incompiuta' è forte, e in questo senso molti supporter profilano un destino anonimo per la squadra granata. Non tutti i tifosi però sono dello stesso avviso, c'è chi infatti vede il bicchiere mezzo pieno e tiene accesa il lumicino della speranza, intravedendo nella formazione di Bollini ancora margini di crescita. 

"Alterniamo buone prestazioni a prestazioni mediocri" - ammette Ciro Principe, noto ristoratore di Piazza San Francesco. "La squadra un po' ce lo dà un po' ce lo toglie, così però non si va lontanti". Sulla pagina fan di SalernoToday invece, Vincenzo Serio vede per la Salernitana un futuro tutt'altro che esaltante: "Ormai è sempre più un campionato anonimo punto!". Sempre sulla pagina fan anche Salvatore Della Rocca dice la sua, con un occhio più ai bassifondi della graduatoria che alla zona play off: "Occasione sprecata per allontanarci dai play out, ma comunque teniamoci stretto il pareggio. Potevamo vincere, ma anche perdere,va bene così!". Critico nei confronti della gestione tecnica, Gianfranco Iuliano: "Bollini ormai è entrato in confusione totale. Prendiamoci questo punto perché la partita la potevamo perdere tranquillamente. E per favore basta parlare di play off, non ne siamo degni al momento!". Vede il bicchiere mezzo pieno, Diego Indennimeo, tifoso granata della zona Vestuti "Buona prova complessiva della squadra, è mancata la giusta cattiveria sotto porta, ma la crescita dell'undici di Bollini è costante. Gomis dimostra le stesse pseudo incertezze di Terracciano nelle uscite, come qualsiasi portiere di categoria e non solo. Bene il centrocampo, Improta non capisco a cosa serva, Rosina invece è un po' involuto nelle ultime gare. Complimenti a Schiavi per la sua rinascita. In chiave play off, se Bollini riesce a dare continuità, e i margini ci sono, potremmo dire la nostra anche noi". Per Andrea Quaranta, ingegnere e grande tifoso granata, bisogna dare priorità invece al mantenimento della categoria: "Certo, 3 delle 4 candidate alla retrocessione già si stanno staccando verso il basso quindi forse quest'anno ci va di lusso: Ternana, Pro Vercelli, Latina e probabilmente il Trapani (anche se sta rimontando) sono le maggiori indiziate alla Lega Pro. La Salernitana dal canto suo è sicuramente superiore a queste compagini, ma non la vedo all'altezza per ambire a zone più nobili della classifica. La cosa più importante ora è raggiungere quanto prima la quota salvezza e stop". Per Luca Bochicchio, urge il ritorno dei 'gemelli del gol' e critica aspramente l'utilizzo di Improta: "Coda e Donnarumma devono giocare sempre, con Rosina alle loro spalle e non come esterno d'attacco. Centrocampo adesso mi sembre più dinamico e ordinato, grazie anche al contemporaneo utilizzo di Minala e Busellato. Ronaldo però è troppo lento e poco efficace in fase di costruzione. Vedrei meglio Odjer. Bene la difesa a 4, ma servono sempre 2 terzini di spinta come Bittante e Vitale. Improta oggi davvero scandaloso: un esterno che non salta e non punta mai l'avversario, per giunta gracilino e che perde ogni tipo di contrasto fisico a cosa serve? Per il futuro prossimo non vedo la Salernitana in grado di lottare per i play off, salviamoci tranquillamente e portiamo la nave in porto!". In ottica play off si dichiara deluso anche Francesco Torre: "Siamo alle solite, quando ci si aspetta il salto di qualità che ci faccia andare dalla parte sinistra della classifica puntualmente arriva il flop. Se l'andamento generale rimane costante la salvezza sarà abbastanza tranquilla, ma sembra impossibile auspicare ad altro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento