menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La voce dei tifosi: "Con il Cesena bene l'approccio, ma ora servono i 3 punti"

I tifosi apprezzano i miglioramenti della squadra ma vedono il bicchiere mezzo vuoto

“In tempi di vacche magre, anche se il bicchiere è mezzo vuoto, questo punto ce lo facciamo bastare”. E’ questo, in estrema sintesi, il pensiero di molti tifosi della Salernitana, dopo il pareggio casalingo conseguito ieri pomeriggio dai granata contro il Cesena, in un uni stadio Arechi con molti spazi vuoti. La torcida granata ha apprezzato la voglia di rivalsa degli uomini di Torrente, che per circa un’ora hanno tenuto degnamente testa ad un avversario qualitativamente e fisicamente superiore (salvo poi calare vistosamente nella seconda parte della ripresa, e soffrendo oltre il dovuto il ritorno dei bianconeri), ma resta preoccupata per la classifica contingente e per i tre punti che non arrivano dal match casalingo con la Ternana.

 “Dispiace per la classifica e per il disamore verso la squadra che dopo le partite negative si avverte sempre di più” scrive una scoraggiata Maria Elena, giovane tifosa granata intervenuta sulla nostra pagina fan. Se i risultati non arrivano, il problema è anche qualitativo non solo fisico. Ne è convinto Roberto che così afferma: “Ma Troianiello e Coda non sono in ritardo di condizione, sono solo scarsi....Dopo 10 partite, quand’è che entrano in forma?”.  Ciro invece è convinto che l'unico responsabile di questa avvio di stagione balbettante sia il Ds Angelo Fabiani: “Se ci troviamo in questa situazione la colpa è di Fabiani che ha costruito questa squadra. Torrente non c’entra nulla”.  C’è chi invece al contrario punta il dito contro la conduzione tecnica, non condividendo le scelte messe in atto da Torrente: "Il mister invece di inserire giovani come Milinkovic oppure questo Odjer, che in molti dicono che sia forte, punta sempre come rincalzo su Perrulli. Avrebbe dovuto sostituire Troianiello e non Gabio. Poi non capisco perché non sfruttare ieri anche il terzo cambio, quando era evidente il crollo fisico di molti calciatori”. Mario invece critica apertamente le performance del "colpo da novanta" del mercato granata, quel Coda che, seppur in leggera crescita, proprio non riesce a segnare il suo primo gol in campionato: "Secondo me Coda veramente non vuole segnare. E non sto scherzando!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento