menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La curva sud siberiano (Foto: Gambardella)

La curva sud siberiano (Foto: Gambardella)

La voce dei tifosi: "Padova annientato, ora testa al derby col Benevento!"

I supporter granata salutano la vittoria sul Padova con grande entusiasmo. Piace la compattezza e la determinazione acquisita da Schiavi e compagni, segnale inequivocabile della progressiva crescita della squadra. Gli occhi ora però sono già puntati sul match del Vigorito

Con un perentorio 3 a 0 la Salernitana risolve la 'pratica' Padova spazzando via d'un sol colpo le tante (forse troppe) critiche piovute in capo alla squadra all'indomani dei due pareggi consecutivi con Palermo e Lecce. Autorevole, compatta e ben messa in campo la formazione granata ha impressionato non solo per la tenuta atletica ma anche per la concentrazione con la quale ha gestito i momenti topici della gara, concedendo poco o nulla a degli avversari giunti all'Arechi col petto tronfio per via dei 4 punti già messi in cascina, a scapito di avversari anche di un certo spessore. Gli evidenti progressi della truppa di Colantuono e la bella vittoria conseguita, hanno entusiasmato il pubblico dell'Arechi, che altro non attendeva che poter gioire finalmente con i suoi beniamini. Un ottimo viatico questo anche in vista del derby di venerdì sera contro il Benevento, match molto atteso e che giunge in concomitanza con le celebrazioni del Santo Patrono di Salerno "San Matteo". Questo ed altro, è emerso dalle parole dei supporter granata che, come di consueto, intervengono nella rubrica settimanale che Salernotoday dedica ai tifosi della Salernitana.   

Ad aprire il nostro giro di interviste, Armando Della Monica, 'noto' esercente della zona Vestuti di Salerno: "Partita senza storia contro una formazione neo promossa che è scesa a Salerno senza tante velleità, d'altronde vista la pochezza dell'organico non poteva che essere così. Il mister è rimasto fedele al suo credo, ma come dico sempre, per usufruire di nuovi schemi bisogna prima assimilarli. Comunque, al di là di tutto, quel che conta è la vittoria". Soddisfatto per la prima vittoria stagionale il nostro Luca Bochicchio, tifoso granata del quartiere Pastena di Salerno: "Ottima prestazione, ottimo anche l'approccio alla gara, supportato da una buona condizione fisica. La squadra è decisamente in crescita rispetto alle passate partite, la sosta ha fatto bene. Bene anche la catena di destra, con Anderson ottimo propulsore. Uno come lui era davvero 'vitale'. Ora ci attende un gran bel banco di prova a Benevento, ma che affronteremo con il morale alle stelle. Avanti così!". Felice per i tre punti anche Luigi Nese, salernitano residente negli "States": "Bella vittoria, condito dai spunti tecnici notevoli, e tra questi come non evidenziare lo splendido gol di Di Tacchio. La squadra è ancora in costruzione ma sta migliorando giorno dopo giorno. In ottica Benevento credo siano stati preservati alcuni calciatori, vedi Di Gennaro, con la speranza di poter offrire un'altra bella prestazione, anche per omaggiare come si conviene il Santo Patrono. In ogni caso, spero che in occasione del derby vincano lo sport e i tifosi sugli spalti!". Se per Marco Voccia la partita di ieri è stato uno "spettacolo granata che lascia senza parole", per Andrea Quaranta bisogna volare bassi: "I progressi rispetto alle prime due gare sono evidenti. Per compiere il salto di qualità dobbiamo necessariamente attendere i gol degli attaccanti. Nelle partite che contano soprattutto, abbiamo bisogno del loro contributo realizzativo". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Guido Diodato: "La vittoria fa morale e aiuta a lavorare con serenità. La squadra ha sicuramente offerto una buona prestazione, ma al cospetto di un Padova davvero inguardabile, letteralmente annientato dalle folate di Jallow. Si vedono i progressi ma servono anche I gol degli attaccanti per navigare stabilmente nei quartieri alti della classifica". Conclude il nostro giro di interviste, Gennaro Marra: "Bella partita anche se un po’ bloccata all’inizio. Dopo il gol (bellissimo) di Di tacchio, è andata molto meglio. Nella ripresa poi Jallow ha letteralmente spaccato la partita e dal momento del suo ingresso in campo abbiamo mostrato una grandissima qualità e non c’è stata più partita. Ora c’è il derby e speriamo di mostrare ulteriori segnali di crescita, Forza Salernitana!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento