La voce dei tifosi: "Risultati bocciano Lotito e Mezzaroma, davvero dei pessimi manager. Fabiani via subito!"

Dopo la pesante debacle con il Pescara, è forte il dissenso dei supporter granata nei confronti di proprietà e staff dirigenziale

Claudio Lotito (archivio Gamabrdella)

Dopo l'illusione del 2 a 0, l'Arechi viene violato e mortificato per la seconda volta durante questa stagione. Stavolta a far man bassa è il Pescara di Pillon, grazie anche alla prestazione sensazionale del suo bomber principe Mancuso, autore di una tripletta strepitosa. Alla Salernitana e soprattutto ai suoi tifosi non solo l'onta della sconfitta ma anche l'amarezza dell'ennesima festività andata di traverso. L'ennesima debacle ha riacceso la miccia della protesta - mai sopita in realtà - soprattutto nei confronti del management societario, a partire dal co-prorprietario Claudio Lotito fino al D.G. Angelo Fabiani. Questo ed altro è emerso dai commenti rilasciati dai tifosi della Salernitana intervenuti nella consueta rubrica che SalernoToday riservata al mondo del tifo granata.

Ad aprire il nostro giro di interviste Andrea Quaranta: "La sconfitta pesante col Pescara ha dimostrato ancora una volta che i problemi della Salernitana non sono stati risolti. Giunti alla fine del girone d'andata dunque possiamo anche tirare le somme dicendo che la squadra allestita a fine mercato, per un motivo o l'altro, è sì in apparenza di buona qualità, ma nessuno l'ha potuta apprezzare. I giocatori che dovevano garantire il maggior tasso qualitativo infatti sono rimasti in panchina, e la classifica attuale è lo specchio riflesso dello scorso campionato. Potremmo dire un remake di mediocrità". Molto critico nei confronti di squadra e società Guido Diodato: "Nel primo tempo si è vista una Salernitana diversa dal solito, che ha cercato di imporre il proprio gioco con personalità. Buon giro e possesso palla grazie anche ai 2 fantasisti in campo che si sono cercati abbastanza. Tentati molti fraseggi anche se siamo stati molto imprecisi, concedendo agli avversari alcune ripartenze pericolose. Abbiamo concesso poi 2 gol su palla inattiva, conditi da troppa disattenzione soprattutto sul primo gol di Mancuso (sul cross ovviamente Vitale è andato a farfalle seguito da Schiavi). Nel secondo tempo poi è scesa in campo la solita vergognosa Salernitana che le ha prese su tutti gli aspetti. Oggi siamo stati umiliati e la cosa più grave è che tutti i calciatori in questi giorni hanno fatto evidenziato la cattiva gestione di Colantuono, salvo poi incassare ieri gol che neanche in terza categoria si prendono. Ripeto voglio via da Salerno i vari Vitale, Schiavi, Fabiani e la banda bassotti che sono la vera rovina di questa squadra. Cari Lotito e Mezzaroma con questi risultati reiterati è evidente che siete dei pessimi manager. Vergognatevi!". A dir poco arrabbiato il nostro Luca Bochicchio: "Abbiamo giocato 30 minuti poi black out e solo Pescara in campo, squadra che ci ha letteralmente asfaltati, per non dire umiliati. Che vergogna. La difesa è stata imbarazzante, Schiavi e Micai su tutti. Migliorini, tra i migliori centrali in rosa, gioca poco per volere del pasticciere maximo? Ripeto un concetto già espresso in passata: sia il proprietario che il pasticciere con la stella Michelin stessero alla larga da Salerno. E per il centenario, l'unico regalo che possono farci è sparire! Meritiamo di più!". Critico nei confronti della squadra anche Simone Bove: "Partita vergognosa, squadra senza anima, e pensare che sarebbe bastato gestire il risultato dopo aver siglato la seconda marcatura. Ma quando hai queste disattenzioni dopo appena 30 secondi capisci che la squadra ha dei limiti importanti. Oggi il reparto difensivo e' stato a dir poco disastroso". L'ironia invece caratterizza il commento di Gianfranco Iuliano: "La premiata pasticceria #ussalernitana1919 augura a tutta la sua clientela un felice e soprattutto pagante 2019". Sdegnato nei confronti della squadra Ciro Riccardo Apicella: "Il secondo tempo è stato da incubo. Neanche in terza categoria si gioca così. Poveri tifosi, ancora illusi di cosa?" Caustico il commento di Luigi Nese: "Sono venuti a Salerno Donnarumma (3 goal), Mancuso (3 goal), facendo registrare in una sola gara score di gran lunga superiori a quelli stagionali dei nostri attaccanti: Bocalon 5 reti, Jallow 1, il resto non pervenuto o in ferie. Se ancora c'era qualche dubbio, ora la maschera è caduta, ed è evidente che questo è il campionato che la società vuole anche quest'anno. Spero che il pubblico salernitano,  faccia sentire civilmente il dissenso verso questa proprietà". Chiude il nostro giro di interviste Armando Della Monica, noto esercente della zona Vestuti di Salerno: "Ripeto ancora: dare giudizi ora dopo un cambio allenatore è prematuro. Tuttavia, non fate finta di nulla, lo sapete tutti che 'work in progress' è questo il programma societario che si deve compiere. Nota a margine: fermo restando le 'figurelle' specialmente in casa, ma dico io ma almeno una festività ce la fate trascorrere in serenità?". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento