menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Coda (Foto: G.Gambardella)

Massimo Coda (Foto: G.Gambardella)

Latina - Salernitana 1-1: "Coda strappa un prezioso pareggio al Francioni"

Succede tutto nella ripresa. Al gol di Scaglia risponde il bomber metelliano, bravo a sfruttare una delle poche occasioni rete prodotte dai granata

Di riffa o di raffa, la Salernitana strappa un buon punto nell’insidiosa trasferta di Latina, grazie al suo bomber principe, Massimo Coda. A tratti in affanno ma sempre in partita, la squadra granata ha rischiato di soccombere al Francioni per la solita defaillance difensiva, ma la tenacia dei ragazzi di Sannino è stata premiata a 8’ dal termine della gara, grazie al fiuto di uno dei calciatori più in forma del momento. Da rivedere sicuramente il centrocampo, quest’oggi in piena emergenza e tallone d'achille della squadra: a nulla sono valsi infatti i continui lanci – quasi alla cieca in alcuni frangenti - di Ronaldo, ancora alla ricerca della migliore forma. Evidenti sono però le difficoltà nel sostenere e rifornire costantemente il reparto offensivo, per lunghi tratti quest'oggi completamente isolato dalla manovra granata. I soliti problemi di equilibrio, certo, ma oramai siamo in autunno inoltrato, e di una quadra ancora non vi è traccia. 

LA CRONACA - Inizio di gara su buoni ritmi, con i padroni di casa sugli scudi già al 4’, quando Mariga dai 25’metri prova a sorprende Terracciano, la mira però lascia a desiderare. Al 6’, ghiotta occasione per i laziali che sfiorano il gol del vantaggio con Scaglia, il centrocampista nerazzurro però si lascia ipnotizzare da Terracciano bravo deviare in angolo. Un minuto dopo, sugli sviluppo del corner, Corvia è libero di incornare di testa, l’ impatto col pallone però non è eccezionale. Al 9’, la Salernitana prova a liberarsi dalla morsa del Latina con Rosina, il tiro del capitano viene smorzato dai centrali pontini. Al 16’, si rinnova il “singolar tenzone”, tra Scaglia e Terracciano, con un tiro del centrocampista nerazzurro scoccato dai 25 metri che l’estremo difensore granata neutralizza. Dopo una fase di impasse, l’undici di Sannino sale di tono e al 31’ va vicinissimo al gol del vantaggio prima con Coda, che spreca clamorosamente da posizione ottimale (strepitoso però l’intervento di Pinsoglio) e poi - sugli sviluppi della stessa azione - con un tiro dal limite dell’area di Odjer che l’estremo pontino devia in corner. In zona Cesarini, i padroni di casa recriminano per un calcio di rigore non concesso per un presunto fallo in area di Tuia su Acosty, l’arbitro però non ravvisa gli estremi per decretare il penalty e lascia correre tra le veementi proteste della formazione di Vivarini.

Nella seconda frazione di gioco, i padroni di casa partono subito forte e già al 4’passano in vantaggio (marchiani gli errori in copertura sia di Vitale che di Della Rocca, appena entrato), grazie al tap-in a colpo sicuro di Scaglia, lesto a sfruttare l’assist di Corvia. Al 10’ l'undici laziale va addirittura vicino al raddoppio con un conclusione ravvicinata del “Panzer” Corvia, Terracciano cala la saracinesca e dice no. Al 13’, è sempre Corvia con una conclusione ravvicinata a creare pericoli dalle parti di Terracciano, l'estremo granata però si erge nuovamente a muro invalicabile. Al 18’con Coda, la Salernitana prova a fare un timido tentativo dalle parti di Pinsoglio, il tiro del bomber granata è però da dimenticare. Il Latina - almeno fino alla mezz'ora - riesce a gestire il vantaggio senza troppi affanni, anche grazie ad un attacco granata del tutto evanescente. Al 32’ci prova il subentrato Joao Silva (ben imbeccato da Ronaldo in profondità), con un tiro quasi dalla linea del fondo, la sfera però colpisce solo l’estero della rete. Con le forze residue, l’undici di Sannino prova stringere d’assedio la difesa pontina, senza però apprezzabili risultati. Quando il lumicino della speranza sembrava oramai affievolirsi, i granata trovano improvvisamente il gol del pari: bel cross scodellato al centro da Rosina dall’out mancino, Coda si fionda come un falco sulla sfera, tiro al volo di destro del centravanti e palla nel sacco. Il pareggio si materializza ed il settore ospite esplode di gioia. La Salernitana prova addirittura il colpo gobbo sull’onda dell’entusiasmo, ma con il trascorrere dei minuti i calciatori granata sono costretti a guardarsi le spalle. In pieno recupero infatti, sono i padroni di casa a rendersi pericolosissimi: al 46’un diagonale di Corvia fa letteralmente tremare i polsi dei 450 supporter granata al seguito della squadra, la conclusione del centravanti pontino però non inquadra la porta. Ad un soffio dal triplice fischio infine, è Rocca invece a sfiorare il gol con uno splendido tiro dai 30 metri, la palla sfiora solo l’incrocio tra il rammarico dei tifosi di casa.  

Il tabellino della gara: 

Latina (3-4-3): Pinsoglio; Brosco (42’Paponi), Dellafiore, Garcia Tena; Bruscagin, Bandinelli (33’s.t. Rocca), Mariga, Di Matteo; Scaglia, Corvia, Acosty (24’s.t. D'Urso).  In panchina: Tonti, Regolanti, Coppolari, Gilberto, Rolando, Amadio. Allenatore: Vivarini

Salernitana (3-5-2): Terracciano; Perico (43’p.t. Tuia), Schiavi, Bernardini; Improta, Rosina, Ronaldo, Odjer (4’s.t Della Rocca), Vitale; Coda, Donnarumma (24’s.t. Joao Silva).  In panchina: Liverani, Franco, Mantovani, Laverone, Zito, Caccavallo. ?Allenatore: Sannino

Arbitro: Sig. Riccardo Pinzani della sez. di Empoli

Reti: 4’s.t. Scaglia (L); 36’s.t. Coda (S)

Note: pomeriggio tiepido,  campo in buone condizioni. Spettatori: 4.000 circa di cui 450 circa di fede granata. Ammoniti: Bandinelli, Pinsoglio, Dellafiore, Di Matteo (L)  Ronaldo, Improta, Rosina, Schiavi (S). Espulsi: -  Angoli:  5 - 5. Recuperi: 3’ pt - 4' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento