Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Lecce-Salernitana 2-1, i Granata vengono dominati ma perdono solo al 94'

I salentini imperversano in lungo ed in largo, sciupano. Gli ospiti trovano un insperato vantaggio con Pepetuini. Il Lecce non ha contraccolpi, pareggia. La Salernitana vacilla costantemente ma viene messa ko solo all'ultimo secondo

Foto: Chilla per LeccePrima

La compagine di Lerda trova la meritata vittoria soltanto all'ultimo respiro. Beffata dal vantaggio degli avversari con Pepetuini, schiuma rabbia e non abbandona le redini della gara. Pareggia con Vinetot e manda al tappeto la Salernitana grazie ad una sfortunata deviazione di Molinari su punizione battuta da Bogliacino allo spirare dell'over time. La truppa di mister Perrone - sovrastata sul piano tattico ed atletico - saluta il Via del Mare in linea di continuità con il disastroso mese di Dicembre dell'anno appena terminato in cui ha raccolto la miseria di due punti. Mister Perrone vicinissimo all'esonero.

LA PARTITA. Il Lecce a caccia di punti per la definitiva rinascita dopo un pessimo avvio di stagione e catapultarsi verso primissimi posti della graduatoria. Lerda schiera un tridente ben assortito dietro l'unica punta Miccoli. Due mediani davanti al terzetto difensivo. Per la Salernitana, vittima di una crisi di identità mai debellata, c'è Foggia dietro l'unica punta Guazzo ed una folta mediana a difendere la difesa nel tentativo di strapapre punti e riguadagnare un piazzamento play-off.

I Granata partono senza accusare alcun timore reverenziale, giocano ragionando bene e non regalando metri ai Giallorossi che tendono ad agire di rimessa. All' 8' l'estremo difensore del Lecce, Petrachi, deve uscire dai pali per sventare di piede su Guazzo che si invola verso la porta avversaria. All' 11' punizione di Miccoli, palla sulla barriera e Papini, di controbalzo, manda di poco oltre la traversa. Fase di studio della partita prolungata con le difese che hanno la prevalenza sui rispettivi attacchi. Al 20' ottima azione corale, tutta di prima, del Lecce: Doumbia riceve un lancio basso smarcante e serve dalla sinistra Ferreira Pinto che, a pochi passi da Iannarilli, non imprime forza al tiro e deposita tra le braccia dell'estremo difensore granata. Al 26' palla invitante di Bogliacino per Miccoli che con un tocco disorienta il suo marcatore ma la palla è troppo lunga e termina sul fondo. Al 28' Miccoli calcia in porta e Iannarilli devìa in angolo. Al 29' tiro di Amodio, inseritosi dalle retrovie, che si spegne alto. Pallino del gioco in mano del Lecce, soffre la Salernitana. Al 33' errore confezionato da Iannarilli e Tuia, Bogliacino ci mette il piede e la sfera termina di poco a lato. Si vedono ben poco dalla trequarti di campo in poi Foggia e soci. Al 38' punizione di Miccoli dalla distanza, si raggomitola Iannarilli e blocca. Difesa granata messa a dura prova dalle vibranti azioni leccesi, qualche svarione di troppo di Piva a creare pericoli per la sua squadra. Al 40' scambio in profondità Bogliacino-Lopez, il cross di quest'ultimo non trova l'impatto a rete di nessun compagno. Al termine del primo tempo è 0-0. Lecce manovriero che arreca qualche minaccia concreta dalle parti di Iannarilli, la Salernitana si vede ben poco con Guazzo troppo isolato in avanti e costretto ad indietreggiare per recuperare palloni giocabili a fronte di un centrocampo del Lecce molto concentrato.

La ripresa si apre con la sostituzione dell'atteso Miccoli che si arrende ad un infortunio muscolare patito ad inizio partita. All'8' Dumbia in area serve in appoggio dietro a Papini che non impensierisce Iannarilli il quale blocca. Al 12' Salernitana a sorpresa in vantaggio: Perpetuini insacca di destro un cross dalla destra di Foggia che riceve un appoggio dalla bandierina del corner. Resta di sasso nella circostanza la retroguardia leccese. Colpisce al primo vero affondo la compagine granata. Al 18' Piva, in diagonale difensiva, salva su Doumbia pronto a raccogliere un insidioso suggerimento di Ferreira Pinto. Al 22' mischia furibonda in area, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, con grande parata di Iananrilli  e sinistro seguente di Papini sul palo. Al 25' tiro di D'Ambrosio contrato in angolo. Al 27' altro intervento provvidenziale di Piva su Amodio in zona pericolosa. Al 30' il pareggio, nell'aria, arriva: Vinetot di testa ribatte in rete la palla che si era stampata sulla traversa dopo che un compagno di squadra batte a rete sugli sviluppi di un corner. E' 1-1. Il Lecce non placa la sua costante pressione. Al 44' azione da gol clamorosa per i salentini: spiovente e Ferreira Pinto in area manda la palla a spegnersi a lato con due giocatori giallorossi, in allungo, che non arrivano a deviare in rete. Sul capovolgimento di fronte Foggia si invola e il suo tiro viene deviato in angolo. Allo scadere dei 4' di recupero il Lecce trova, seppur stavolta con fortuna, il gol della meritata vittoria: Bogliacino sistema con cura la palla sulla zolla, tiro, deviazione di Molinari in barriera e palla che si insacca con Iannarilli spiazzato. Termina 2-1 l'incontro tra il tripudio dei tifosi di casa, il Lecce timbra la vittoria solo al fotofinish su una Salernitana che soffre costantemente e che, nonostante ciò, per poco non guadagna un punto d'oro. Non premia la tattica rinunciataria della squadra di mister Perrone, che esce con decisione fuori dalla propria area di rigore soltanto in rare circostanze. Patron Lotito, nel dopogara, boccia nettamente i suoi: "Sono furioso perchè non puoi giocare dal 10' del secondo tempop con una difesa a cinque. Siamo stati troppo rinunciatari. Lunedì farò le mie valutazioni e vedrò cosa è meglio fare". Per l'esonero del trainer Perrone, con ogni probabilità, è questione solo dell'arrivo del comunicato ufficiale. 

Il tabellino della gara

LECCE (4-2-3-1): Petrachi; Sales (dal 15' st D'Ambrosio) , Diniz, Vinetot, Lopez; Papini (dal 28' st Zigoni), Amodio; Ferreira Pinto, Bogliacino, Doumbia; Miccoli (dal 1' st Beretta). A disp: Perucchini, Parfait, Melara, Rullo. All. Lerda
SALERNITANA (4-4-1-1): Iannarilli; Luciani, Molinari, Tuia, Piva; Montervino ( dal 22' st Siniscalchi), Capua, Perpetuini, Mancini; Foggia; Guazzo (dal 28' st Ginestra). A disp: Berardi, Sbraga, Volpe, Ricci, Mounard. All. Perrone

Arbitro: Ros di Pordenone (ass: Malacchi - Chiocchi)

Marcatori: 12' st Perpetuini (S), 30' St Vinetot (L), 49' st Bogliacino.

Note: serata serena, terreno di gioco in sufficienti condizioni. Spettatori 5194. Ammoniti: Montervino (S), Tuia (S), Guazzo (S), Beretta (L), Perpetuini (S), Piva (S). Espulso Susini (d.s. della Salernitana). Recuperi: 0' pt - 4' st. Angoli: 8-2

(Foto: Chilla per LeccePrima)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce-Salernitana 2-1, i Granata vengono dominati ma perdono solo al 94'

SalernoToday è in caricamento