menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gennaro Tutino, foto Gambardella

Gennaro Tutino, foto Gambardella

Salernitana ko a Lecce, i tifosi non mollano: "Siamo in corsa, sotto con il Frosinone"

La sconfitta in Salento non ha spento l'entusiasmo e soprattutto la speranza dei supporter granata. Ci sono stati passi falsi anche delle altre inseguitrici e chi tifa ippocampo confida adesso in un immediato riscatto lunedì in Albis contro la formazione ciociara

La sconfitta di Lecce non ha spento l'entusiasmo e soprattutto la speranza dei supporter della Salernitana. Ci sono stati passi falsi anche delle altre inseguitrici e chi tifa ippocampo confida adesso in un immediato riscatto lunedì in Albis contro il Frosinone.

La voce dei tifosi

Il commento di Mario De Rogatis: “Nulla da eccepire, oggi ha vinto la squadra più forte. Ma fino al gol di Pettinari stavamo controllando la partita con degli automatismi tra difesa e centrocampo e con un equilibrio tattico, da far invidia. Al primo grave errore, in zona Mantovani-Jaroszynski, siamo stati puniti. Credo che i sogni di una promozione diretta finiscano oggi, anche se, in chiave play off, i limiti delle altre pretendenti ci fanno ben sperare. Quando vedo Kristoffersen in campo, subentra la rabbia...”. Mimmo Rinaldi: “Troppo più forti di noi: finché il bunker ha retto, tutto ok; preso il gol, però, la Salernitana deve essere in grado di cambiare la partita e non lo sa fare. Comunque siamo lì. Una sola cortesia, per scaramanzia: meglio non rilasciare dichiarazioni durante la settimana, perché appena accade perdiamo. Testa cuore e polmoni al Frosinone”. Antonio Positano: “Risultato giusto che però non pregiudica il nostro cammino. Questa gruppo suda sempre la maglia e crede nel sogno. Ci è mancata un po’ di freschezza atletica. Andiamo avanti e sotto con il Frosinone”. Paolo Toscano: “Il Lecce si è dimostrato nettamente superiore. Come nostro solito, nel primo tempo abbiamo rinunciato a giocare subendo l’attacco del Lecce. Peccato, perché con un pareggio saremmo rimasti attaccati al treno della promozione diretta”. Ciro Troise: "Lecce più forte di noi, ora tutti concentrati per i play off".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento