menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lupa Roma-Salernitana, 0-4: miraBilie granata

La capolista vince, convince, si diverte e diverte. Respinti alla grande gli assalti delle dirette inseguitrici. La tifoseria gongola

Grande determinazione. Superiorità tecnico-tattica. Una tifoseria dall'incessante incitamento. Quattro reti che urlano quattro volte a Benevento, Juve Stabia e Lecce quanto potere abbia la Salernitana in chiave primo posto. Un pomeriggio perfetto. La capolista liquida la Lupa Roma e straccia la sua imbattibilità casalinga. Trevisan, Franco, ancora Trevisan e Gabionetta battono quattro colpi nella quinta vittoria consecutiva ed evidenziano l'enorme potenziale di una squadra che giganteggia in partita e che sedimenta ancora di più le basi per la costruzione di un primato dalle dimensioni massicce.

LA PARTITA. Ad Aprilia per dare tre spintoni alle dirette inseguitrici nell'assalto alla Serie B. Partita fondamentale per i Granata nella tana della Lupa Roma, mai sconfitta in questo campionato tra le mura amiche. C'è un primato da salvaguardare. Mister Menichini cambia ancora modulo e parzialmente gli interpreti, a riprova dell'alto tasso tecnico della rosa a sua disposizione: 3-5-2 con Gori trai pali e retroguardia composta da tre centrali: Lanzaro-Trevisan-Bianchi. Folta la mediana, Pestrin, Bovo e Favasuli a fare da diga centrale ai lati della quale vanno a posizionarsi Colombo e Franco. In attacco largo al duo Calil-Nalini. Panchina per Negro, Gabionetta e Mendicino. La Lupa Roma risponde con un 4-3-3 che esalta le ecclettiche doti delle pedine più forti dello schieramento: Perrulli, Tajaroli, Capodoglio e Frabotta. Oltre 700 i supporters di fede granata a fare un gran baccano dal settore a loro dedicato.

Ripartenze da una parte e dall'altra nelle battute iniziali del match. Corre molto la giovane compagine di casa. Al 9' Salernitana in vantaggio: Favasuli batte verso il centro un calcio piazzato da posizione defilata, Trevisan al centro dell'area svetta e spedisce in rete. Accusa il colpo la Lupa Roma: all'11 si distendono i Granata, Calil gira a rete e Rossini smanaccia in corner. Giocano in scioltezza Calil e soci. Cerrai, per i padroni di casa, conclude al 26', deviazione della difesa avversaria in corner. Al 27' cross dalla destra di Colombo in ripartenza, buco difensivo della difesa della Lupa Roma e l'accorrente Franco, di testa, appoggia in rete: è raddoppio granata. 1' dopo ancora Colombo a seminare scompiglio, Calil gira di testa il passaggio aereo ma non inquadra la porta da favorevole posizione. Buoni ritmi e l'impostazione di gioco della Salernitana. I padroni di casa hanno un sussulto in pieno recupero, il lancio teso dalla sinistra per poco non trova la testa a rete di un attaccante. All'intervallo una convincete Salernitana è sul doppio vantaggio.

Ripresa. La Lupa Roma preme per entrare in partita. La Salernitana controlla ma è sempre insidiosa. Al 10', infatti, sugli sviluppi di un corner è ancora Trevisan a staccare, prendere il tempo all'avversario e siglare il tris granata. Giganteggia la Salernitana su una Lupa Roma tremebonda e ridotta ai minimi termini. Colombo spara a rete a botta sicura al 23', Rossi si oppone e devia in angolo. La partita non ha più nulla da dire, devastante la brillantezza della Salernitana. Al 39' Tagliarol ci mette la punta dello scarpino per deviare a rete da pochi passi un assist bass dalla sinistra, Gori si oppone. Favasuli, un paio di minuti dopo, tenta la pregevole esecuzione dalla distanza: la rete è solo sfiorata di un niente. Al 43' ancora svagata la difesa di casa, Gabionetta raccoglie il suggerimento di Franco dalla sinistra e appoggia comodamente a rete la quaterna granata. Al triplice fischio è ineccepibile vittoria per 4-0 per la Salernitana. Squadra schiacciasassi in trasferta, primo posto in graduatoria: applausi meritati per la regina del campionato.

Il tabellino della gara

LUPA ROMA (4-3-3): Rossini (dal 31'pt Rossi); Celli, Conson, Cascone (Dal 1'st Malatesta), Frabotta; Prevete, Capodoglio, Cerrai; Perrulli, Tajarol, Bariti (dal 31'st Moras). A disp.: Faccini, Ferrari, Santarelli, Mastropietro. All.: Cucciari (squalificato, al suo posto Cioci).

SALERNITANA (3-5-2): Gori; Lanzaro, Trevisan, Bianchi; Colombo, Pestrin (dal 40'st Giandonato), Bovo, Favasuli, Franco; Calil (dal 14'st Gabionetta), Nalini (dal 37'st Negro). A disp.: Russo, Penta, Mounard, Mendicino. All.: Menichini.

Arbitro: Lanza di Nichelino (ass.: Gentilini-De Filippis)

Marcatori: 9'pt Trevisan (S), 27'pt Franco (S), 10'st Trevisan (S), 43'st Gabionetta (S)

Note: pomeriggio tiepido e a tratti piovoso, campo pesante. Spettatori complessivi 1314 di cui oltre 700 ospiti. Ammoniti: Pestrin (S), Capodaglio (L), Frabotta (L), Celli (L). Angoli: 8-4. Recuperi: 3'pt - 3'st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

social

Superenalotto: vincita di 84.032,07 euro a Pagani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento