menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maradona genio del calcio: i granata ricordano il Pibe de Oro e la Coppa Italia

Una data, un incrocio, un frammento di gloria: la Salernitana giocò contro il Napoli di Maradona in Coppa Italia e il ricordo, adesso che il Pibe de Oro non c'è più, è ancora forte e vivo. Tanti calciatori dell'attuale squadra hanno voluto ricordare Diego sui social network

Una data, un incrocio, un frammento di gloria: la Salernitana giocò contro il Napoli di Maradona in Coppa Italia e il ricordo, adesso che il Pibe de Oro non c'è più, è ancora fortem vivo. Tanti calciatori dell'attuale squadra hanno voluto ricordare Diego sui social network, mentre gli stadi di Salerno e provincia accendono i riflettori, nel silenzio del Covid, per lasciare spazio alla voce del cuore, del ricordo, della leggenda.

L'amico ed i calciatori

Salvatore Carmando, salernitano, fratello dell'indimenticato Bruno, è stato il massuer, l'amico, il "confessore" di Maradona, a cui il Comune di Napoli, come ha confermato il sindaco De Magistris, intitolerà lo stadio. La notizia della morte di Diego lo ha spiazzato, lo ha reso inerme di fronte all'ineluttabilità. E' stato come passare una spugna su anni di amicizia e fratellanza, quella spugna che tante volte, da massaggiatore, gli è servita a fare miracoli. Salernitani e la Salernitana: pure i granata hanno giocato contro Maradona e c'è una data che è scolpita nella roccia, ora diventata memoria storica. Era l'estate del 1985: faceva caldo, agosto. In Coppa Italia, la Salernitana sfidò il Napoli ma soprattutto Diego. Finì 3-1 e il Pibe de Oro realizzò una doppietta. La partita doveva essere giocatra allo stadio Vestuti ma fu decisa l’inversione di campo. Nel 1989, a Maradona furono consegnate targa e tessera di socio di "Amici della Salernitana". Provvide Andrea De Simone, all’epoca presidente della amministrazione provinciale. I granata di oggi hanno ricordato Maradona attraverso i social network. Lo ha fatto, tra gli altri, l'attaccante Gennaro Tutino con una serie di immagini su Instagram. La carrellata termina con la serpentina di Diego ai Mondiali, diventata leggenda insieme a lui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento