Messina - Gelbison 0-0: i vallesi restano terzi

Importante punto sul difficile campo siciliano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Finisce in parità il big match di giornata tra Messina e Gelbison, ma gli uomini di Erra escono soddisfatti dal “San Filippo” poiché consolidano la terza piazza in classifica. Mister Erra decide di far giocare dal primo minuto il febbricitante Santonicola e Passaro a completare il tridente al posto dell’infortunato Galantucci. Dall’altra parte il Messina deve fare a meno di Cucinotta e Caldore fermati dal giudice sportivo, a cui si aggiungono i forfait di Chiavaro e Di Stefano. Inizio subito scoppiettante con le due squadre che i padroni di casa che cercano di fare la partita, mentre gli ospiti pressano alto per non lasciare spazi ai peloritani e così ostruire la manovra.

La prima vera occasione però arriva al 20’ ed è costruita dal Messina con una combinazione tra Corona, Parachì, e Savanarola, tutta di prima: l’attaccante acese a due passi da Spicuzza non riesce a concludere a rete e si fa anticipare dall’uscita dell’estremo difensore campano. Passano due minuti e sono ancora i peloritani ad andare vicini al gol con un colpo di testa di Ignoffo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, che si infrange sulla traversa a portiere battuto. La prima azione pericolosa creata dai vallesi arriva al 37’ con la discesa sull’out di destra di Mustone, ma il suo cross al centro è deviato in corner. Al 43’ però i rossoblù vanno davvero vicini al vantaggio con una punizione battuta da Manzillo che indirizza al centro per Pascuccio che si gira a volo ma sulla linea respinge Ignoffo, la palla però carambola sui piedi di Sene che tira di poco alto sopra l'incrocio dei pali.

I secondi quarantacinque minuti iniziano con i giallorossi, oggi in maglia bianca, che premono sull’acceleratore per conquistare i tre punti ma i cilentani riescono a difendere bene anche al 61’ con i padroni di casa che, su un calcio di punizione battuto dalla trequarti, tentano di passare prima con Ignoffo e poi con Cocuzza ma la difesa riesce a ribattere. E’ ormai un arrembaggio e così trascorrono tre minuti e sull’asse Corona-Parachì nasce un bel triangolo che si conclude con il tiro violento di sinistro del messinese che però trova la ottima risposta di Spicuzza. Il risultato potrebbe cambiare alla fine, ma prima Sene all’84’ spara sul portiere in uscita e poi Chiaria, al 92’, trova l’ottima risposta dell’estremo difensore rossoblù. Un punto giusto che accontenta entrambe le formazioni, mentre i cilentani già iniziano a pensare alla prossima partita casalinga che li vedrà impegnati contro il Cosenza.

E’ euforico il presidente della Gelbison Antonio Piccininno al termine della gara: “Un punto d’oro quello che siamo riusciti a conquistare sul difficile campo della capolista. Ancora una volta lo staff tecnico e la squadra hanno dimostrato l’attaccamento alla maglia rossoblù mettendo in campo fino all’ultima goccia di sudore”. Non sta nella pelle neppure il capitano Luca Pecora che dichiara: “E’ stata una grandissima partita da parte nostra e nonostante abbiamo conquistato un punto fondamentale per il nostro cammino possiamo recriminare sull’azione nel finale di Sene che non è stato fortunato dinanzi al portiere avversario. Di sicuro questo risultato ci dà ancora più morale per affrontare alla grande il Cosenza”.

MESSINA - COSENZA 0-0

MESSINA: Lagomarsini, Leo, Quintoni, Bucolo, Caiazzo, Ignoffo, Parachì, Maiorano, Corona, Cocuzza, Savanarola (63’ Chiaria). A disposizione: Mangini, Comegna, Guerriera, Romano, Cicatiello, Ferreira. Allenatore: Catalano.
GELBISON: Spicuzza, Magliocca, Mustone, Manzillo, Pascuccio, Manzo, Santonicola (78’ De Cesare), Pecora, Sene, Viciconte, Passaro (68’ Aufiero). In panchina: Nappi, Melcarne, Liguori, Abagnale, Torraca. Allenatore: Erra
Arbitro: Perotti di Legnano (Bottalico-Valentini)
Ammoniti: Bucolo, Quintoni e Parachì (M); De Cesare, Magliocca e Viciconte (diffidato, salta il prossimo turno)
Angoli: 13-3
Recupero: 1' e 5'

GELBISON - LICATA 2-0

Torna su
SalernoToday è in caricamento