Martedì, 21 Settembre 2021
Sport

Di padre in figlio: è stato presentato il murales della Salernitana

Si trova in via Santi Martiri Salernitani, giganteggia il colore della passione. Lo ha realizzato l'associazione culturale 19 giugno 1919. E' stato creato in una zona di transito, anche simbolica: a pochi passi dallo stadio Vestuti, luogo di passaggio e di raduno in occasione di tante trasferte

Foto di Guglielmo Gambardella

"U.S Salernitana 1919": vernice bianca su fondo granata, l'opera d'arte e della passione prende forma in via Santi Martiri Salernitani. Murales realizzato dall'associazione culturale 19 giugno 1919. E' stato creato in una zona di transito, anche simbolica: a pochi passi dallo stadio Vestuti, luogo di passaggio e di raduno in occasione di tante trasferte.

I dettagli

Circa 180 metri di passione, pennelli, idee, storia. Tutto è stato fuso in una grande opera d'arte che ha al centro la denominazione e il colore e ai suoi fianchi - lato sinistro e lato destro - dei bozzetti in via di completamento. Da un lato, calciatori di epoche vissute e tramandate di padre in figlio: l'evoluzione del simbolo, dal 1949 ai giorni nostri. A destra, le case della Salernitana: lo stadio Vestuti e lo stadio Arechi. Bruno Scafuro - associazione culturale 19 giugno 1919 - ha ricevuto la visita del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, dei consiglieri Petrone, Mazzeo e Polverino. Percorrendo Via SS Martiri Salernitani, appena superato l'ingresso laterale della Stazione Ferroviaria, lì dove già insistono opere di street art che trasudano amore per i granata e tradizione marinaresche, attraversando il sottopasso, sarà, dunque, possibile immergersi in un turbinio di emozioni. Un murales, lungo tutto il tragitto, accompagnerà gli automobilisti e i passanti, toccando i punti salienti della storia granata. Coadiuvata dal collettivo "all4anema" e "Overline", l’associazione 19 giugno 1919 ha voluto realizzare un’opera in cui sono raffigurati i luoghi ed i momenti simbolo dell'Unione Sportiva Salernitana: il glorioso Vestuti e l'attuale Arechi, l'evoluzione del marchio e l'entrata in campo per la prima partita, in cui è comparso il cavalluccio marino sulle casacche. Queste chicche storiche fungono da cornice ad un maestoso muro granata su cui si staglia l’iscrizione U.S. Salernitana 1919. Identità e senso d'appartenenza, ricordare il passato per affrontare il futuro è da sempre l'obiettivo dell'Associazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di padre in figlio: è stato presentato il murales della Salernitana

SalernoToday è in caricamento