Sport

Perugia - Salernitana 3-2: ai grifoni il festival del gol, ma i granata non demeritano

Pur disputando una buona prestazione, l'undici di Bollini saluta il campionato con una sconfitta. Nel primo tempo al momentaneo vantaggio di Coda, rispondono Ricci e Di Carmine. Nella ripresa, Terrani firma la terza reta per gli umbri, Ronaldo poco dopo però accorcia le distanze

LA CRONACA – Primi 10’ di gioco al piccolo trotto, tra due formazioni che badano più a prendersi le misure che a superarsi. Il Perugia, con il trascorrere dei minuti, prova a spingere con maggior convinzione, ma la Salernitana rintuzza con buone ripartenze che però si spengono sulla trequarti avversaria. Al 17’ si materializza il primo tiro verso la porta con i grifoni che ci provano dalla distanza con una conclusione di Ricci che non trova la porta. Al 24’, occasionissima per il Perugia che va vicinissimo al vantaggio grazie ad un quasi autogol di Vitale in errato disimpegno difensivo: la sfera -per sua fortuna -  sbatte sul palo e nessun calciatore biancorosso è lesto nel ribadire im rete. Ma nel momento migliore del Perugia però è la Salernitana al 31’ a passare: cross scodellato al centro di Improta, Coda colpisce di testa e palla incredibilmente in rete per via di una vera e propria papera di Brignoli che lascia sfilare tranquillamente la sfera nel sacco tra lo stupore e l’incredulità del Renato Curi. La risposta dei grifoni è però rabbiosa e si concretizza al 31’con l’immediato pareggio, grazie ad un missile terra-aria sparato da Ricci dal limite dell’area granata, che centra l’incrocio dei pali e trafigge Gomis. Dal gol di Ricci in poi, le trame di gioco diventano sempre più spezzettate per via di un numero incredibili di infortuni ai danni dei calciatori granata, che, per un motivo o per un altro, cadono come birilli. Nel finale di frazione, il Perugia è sulle gambe e commette molti errori in fase di impostazione che favoriscono le ripartenze degli uomini di Bollini: la squadra granata però non riesce mai ad affondare il colpo di grazia.  Al 45’ però, un break improvviso degli umbri, regala il vantaggio ai padroni di casa, grazie ad un tiro in spaccata sotto misura di Di Carmine al quale Gomis nulla può opporre (la posizione del centravanti umbro però è dubbia).  

Nella ripresa, il grifo pigia fin da subito il piede sull’acceleratore a caccia del gol della sicurezza, che trova all’8’ con Terrani, bravo a ‘freddare’ con un destro Gomis, dopo aver approfittato di due errati disimpegni di Tuia e Ronaldo. Gli umbri sembrano aver domato la Salernitana presupponendo a questo punto un progressivo disarmo della truppa di Bollini, ma così non è. I granata già al 10’ provano a spaventare Brignoli con un mancino velenoso di Vitale che si spegne di poco sul fondo. E’ il prologo del gol, che arriva pochi istanti dopo (al 12’) grazie ad una sassata direttamente da calcio di punizione, scagliata da distanza ragguardevole da Ronaldo: le sfera toglie praticamente la ragnatela all’incrocio dei pali e fa esplodere il settore ospiti.  La Salernitana sembra ancora averne e cerca con convinzione la strada del clamoroso pareggio. Al 24’, ci prova Vitale direttamente da calcio punizione, stavolta Brignoli c’è. Pochi istanti dopo, è Odjer a sfiorare il gol del pari con un colpo di testa in tuffo, miracolosamente respinto da Brignoli sulla linea di porta (bella però l’azione corale della squadra). Al 35’, altro brivido per i grifoni per via di un assolo di Donnarumma che scodella una palla tesa che danza pericolosamente davanti la linea di porta senza trovare però nessun granata pronto alla battuta. Con il trascorrere dei minuti, pur non concedendo nulla al Perugia, la Salernitana allenta la morsa, e pian piano sembra mollare la presa. Nonostante la sconfitta, la partita è stata onorata fino in fondo, e dopo 3’ di recupero giunge l’ultimo triplice fischio della stagione che manda il grifone ai play off e il cavalluccio finalmente in ferie.  

Il tabellino della gara:

Perugia (4-3-3): Brignoli; Del Prete, Mancini, Monaco, Di Chiara; Dezi, Ricci (7’s.t. Acampora), Brighi; Nicastro (21’s.t. Mustacchio), Di Carmine, Terrani. In panchina: Elezaj, Dossena, Alhassan, Fazzi, Guberti, Di Nolfo, Forte. Allenatore: Bucchi  

Salernitana (4-3-3): Gomis; Mantovani (39’p.t. Bittante), Tuia, Bernardini, Vitale; Odjer, Della Rocca, Ronaldo (30’s.t. Zito); Rosina (27’p.t. Donnarumma), Coda, Improta. In panchina: Rosti, Grillo, Busellato, Garofalo, Carrafiello, Sprocati. Allenatore: Bollini

Arbitro: sig. Abbattista di Molfetta

Reti: 29’p.t. Coda; 12’s.t. Ronaldo (S); 31’p.t. Ricci; 45’p.t. Di Carmine; 8’s.t. Terrani (P)

Note: serata quasi estiva; campo in buone condizioni. Spettatori:  9.500 circa di cui un centinaio circa provenienti da Salerno. Ammoniti:  Del Prete, Ricci (P)  Ronaldo, Della Rocca (S). Espulso: -  Odjer Angoli: 4 - 2. Recuperi: 3' pt -  3' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia - Salernitana 3-2: ai grifoni il festival del gol, ma i granata non demeritano

SalernoToday è in caricamento