"Atteggiamento remissivo e squadra spenta": i tifosi bacchettano la Salernitana

La Salernitana perde a Pisa la sua seconda partita in un mese. L'ultimo hurrà dei granata risale al 29 settembre, trasferta di Livorno. I tifosi sono amareggiati per l'andamento del match

La Salernitana perde a Pisa la sua seconda partita in un mese. L'ultimo hurrà dei granata risale al 29 settembre, trasferta di Livorno. I tifosi sono amareggiati per l'andamento del match all'Arena Garibaldi-Romeo Anconetani ma soprattutto per l'approccio al match, fortemente criticato anche dall'allenatore Ventura a fine gara.

La voce dei tifosi


Mimmo Rinaldi: "Appena si è messo con i tre attaccanti è cambiata la partita. La mossa  del cambio del sistema di gioco sembra essere stata fatta con un ritardo mostruoso. Squadra piatta fino a quel momento. C'è anche da dire che sette-undicesimi facevano parte della retrocessione sul campo dello scorso anno. Altro non possiamo dire. Purtroppo la nostra partita è iniziata al minuto 80. Complimenti al giocatore Fabbro del Pisa che nella piscina dell'Arena Garibaldi-Romeo Anconetani si è tuffato un po' ovunque simulando in continuazione". Antonio Positano: "Abbiamo buttato via una partita. Sconfitta non meritata. Akpa é fondamentale... speriamo di recuperare Firenze e Cicerelli, abbiamo visto che Gondo é in questo momento più utile di Cerci. Forza granata". Telegrafico il commento di Giuseppe Spina, dettato anche dalla rabbia e dall'amarezza: "Peggio della Salernitana dell anno scorso". Molto deluso anche il tifoso Paolo Toscano, punta l'indice anche verso la panchina: "Solito atteggiamento remissivo, che è ormai una costante. A questo punto le defezioni e gli infortuni non possono e non devono essere una scusante. Ventura si assuma le sue responsabilità". Mario De Rogatis: "La squadra è stata  imbarazzante. Il primo tempo è sembrato più una sgambata al Mary Rosy che un match con i tre punti in palio. Abbiamo in questo momento una media da retrocessione:pareggio interno e sconfitta fuori, non ci siamo proprio. La squadra è questa e dobbiamo accontentarci, ma vorrei vedere qualche trama di gioco più efficace. Navighiamo nelle zone tranquille solo per la mediocrità del campionato. Ma basterà?". Il commento di Ciro Troise: "Abbiamo iniziato a giocare solo dopo l'ingresso di Akpa Akpro, giocatore di cui non possiamo fare a meno. Urgono rinforzi". Fabio Fruggiero: "Nei primi 20 minuti del match si vede una Salernitana stanca: azzardato, a mio modo di vedere, rischiare sempre gli stessi uomini a distanza di pochi giorni. Ho sempre pensato che questa partita non sarebbe stata persa e invece mi sbagliavo. Male Jallow: nonostante il gol, sembra intenzionato a saltare 11 uomini più tutti i compagni che sono sul suo cammino. Continuo a ribadire che Djuric resta il miglior attaccante in rosa".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento