menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pisa-Salernitana: 0-0, pareggio a denti stretti per i Granata

Montervino e compagni giocano un buon primo tempo. Nella ripresa le espulsioni di Piva e poi di Capua fanno temere il peggio. La Salernitana tiene il campo con ordine ed esce indenne da una trasferta difficile

Bene così. La truppa di mister Perrone è in buona forma e si vede. Contro una delle squadre più forti del campionato gioca un primo tempo propositivo dove sfiora il gol in più di una circostanza. Nella ripresa, in altri tempi, sarebbe capitombolata in doppia inferiorità numerica: le espulsioni di Piva e Capua non intaccano l'organizzazione di una coriacea formazione granata che tiene bene il campo e raddoppia le forze. Il Pisa non trova il colpo del ko e la Salernitana strappa un pari per uno 0-0 di sostanza.

LA PARTITA. Pomeriggio timidamente soleggiato all'ombra della Torre. Forte vento a far da apripista ad un match molto interessante tra due squadre in forma. Il Pisa ha la chance per balzare da solo in cima e la Salernitana, ritrovatasi dopo l'avvento di Perrone, tenta di accorciare ulteriormente le distanze dalla prima piazza. La ferrea difesa dei Nerazzurri di casa ha nella coppa Ginestra-Guazzo un duro banco di prova. Schieramenti a specchio per una contesa tiratissima e molto agonistica.

In avvio il Pisa staziona nella trequarti granata. Al 6' un errato disimpegno di Iananrilli  occasiona una sbilenca battuta a rete di Caputo, nulla di fatto. La Salernitana appare contratta ma la gara non ha occasioni degne di nota anche se il Pisa detiene le redini del gioco. Al 12' un tiro-cross basso  di Ricci trova l'agevole disimpegno  di Provedel. Sul capovolgimento di fronte Mingazzini, a due metri dal limite dell'area, spara di non molto a lato del palo destro della porta difesa da Iannarilli. Al 17' buona ripartenza della Salernitana, orchestrata da Montervino, ma il lancio verso l'area toscana viene spazzato via dalla retroguardia di casa. 1' dopo Provedel si distende in presa bassa e sbroglia una situazione complicata per il Pisa. Situazione di equlibrio della partita che si acuisce. Al 23' Guazzo viene fermato da Goldaniga mentre tenta, da distanza ravvicinata, di concludere a rete. Un giro di lancette dopo Montervino di testa manda fuori bersaglio su cross dalla destra di Perpetuini. Al 26' Forte per Arma che non trova il tempo, ostacolato da Tuia, per rendersi pericoloso. Al 28' Kosnic prende il tempo a Guazzo che è pronto a raccogliere un lancio dalle retrovie a pochi passi dalla porta. Al 31' palo di Guazzo ben lanciato da un suggerimento da centrocampo. Aumenta il ritmo del match, la Salernitana si rende pericolosa al 41' con Ginestra che, dopo essere stato imbeccato da Montervino, trova l'opposizione di Provedel insieme a quella di un difensore avversario. Al 43' si salva miracolosamente la Salernitana, il tiro di Martella in piena area di rigore granata  è prima contrato da Siniscalchi e poi Piva e Tuia si oppongono ad Arma ad un metro e mezzo dalla porta. Dopo 2' di recupero termina 0-0 la prima frazione, vivacizzatasi, dopo un sostanziale equilibrio, negli ultimi 15' quando la Salernitana sfiora il vantaggio in due occasioni con Guazzo ed il Pisa impreca per la ghiotta occasione avuta prima con Martella e poi con Arma.

Al via della ripresa le squadre si affrontano a viso aperto. Al 6' il tiro di Ginestra trova il facile disimpegno di Provedel, il quale, nemmeno 1' dopo, deve sbrogliare di testa, uscendo dalla sua area, un attacco granata. Al 9' Guazzo viene fermato da uno sbandieramento dell'assistente arbitrale, il suo potente tiro termina comunque fuori. Al 10' tiro dai venticinque metri di Favasuli che si spegne fuori di poco alla sinistra di Iannarilli. Al 12' cartellino rosso diretto per Piva che interviene duramente su Pellegrini. Al 20' Arma in diagonale basso da destra verso sinistra, piede di Iannarilli. Al 22' Martella mette al centro dalla sinistra ed Arma non riesce a piazzare la zampata del sicuro vantaggio. Al 31' spiovente di Perpetuini sugli sviluppi di una punizione e Mendicino in spaccata mette fuori. Al 33' Mendicino, liberato da Luciani, conclude a rete ma la mira non è delle migliori. Al 35' il colpo di testa di Bollino su lancio dalla destra fa gridare al gol la tifoseria di casa. Subito dopo Arma, mentre stacca per colpire di testa, viene anticipato da Siniscalchi. Al 39' la Salernitana resta in 9, stavolta è Capua, già ammonito, a guadagnare anzitempo la via degli spogliatoi. Al 43' conclusione dalla distanza di Bollino, palla sopra la traversa di poco. Sciupa qualche buon pallone di troppo in avanti la squadra di mister Pagliari. Al 2' dei 5 di recupero Arma spizzica fuori. La Salernitana. da par suo, tiene, con carattere e determinazione regge e porta a casa un prezioso pareggio restando in scia delle prime posizioni della graduatoria. Buona la prova di Luciani, Siniscalchi e Tuia che stringono nella morsa le folate offensive pisane.

Il tabellino della gara

PISA (4-4-2): Provedel; Pellegrini, Goldaniga, Kosnic, Lucarelli; Caputo (dall' 8' st Bollino), Mingazzini, Favasuli, Martella (dal 32' st Sanpietro); Forte (dal 26' st Giovinco), Arma. A disp: Pugliesi, Simoncini, Rozzio, Melis. All. D.Pagliari

SALERNITANA (4-4-2): Iannarilli; Luciani, Tuia, Siniscalchi, Piva; Montervino, Perpetuini, Capua, Ricci (dal 27' st Sbraga); Ginestra (dal 14' st Rizzi), Guazzo (dal 17' st Mendicino). A disp: Berardi, Volpe, Mounard, Gustavo. All.: Perrone

?Arbitro: Rocca di Vibo Valentia (ass.: Colì-Villa)

Note: pomeriggio ventoso e tendente al freddo. Osservato 1' di raccoglimento per ricordare l'attaccante della Roma del primo scudetto Amadei, scomparso nei giorni scorsi. Terreno di gioco in discrete condizioni.  Spettatori: 5500 circa con 400 di fede granata. Ammoniti. Siniscalchi (S), Luciani (S), Tuia (S), Rizzi (S). Espulsi: Piva (S) al 12' st e Capua (S) al 39' st. Angoli: 7-1. Recuperi: 2' pt - 5' st

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento