rotate-mobile
Sport

Pro Vercelli - Salernitana: al Piola diverse novità di formazione

Bollini medita alcune novità nell'undici base. In cabina di regia probabile l'esordio di Signorelli dal 1' al posto di Della Rocca. In attacco, la novità sarà il portoghese Alex sull'out mancino. Rossi intanto insidia Bocalon. In difesa, complice il forfait di Pucino, conferme in vista per l'intero reparto

La casella vittorie è desolatamente vuota, l'infermeria è sempre più affollata e le critiche, cadute copiose da società e tifosi, sono sempre più crude e preoccupanti. Questo il quadro sullo sfondo, non propriamente edificante, che accompagna in queste ore di vigilia il tecnico della Salernitana Bollini: il match di domani sera infatti con la Pro Vercelli al "Silvio Piola", ha già il sapore dell'ultima spiaggia per il trainer lombardo, e solo una vittoria convincente potrà rispedire al mittente critiche e dubbi sulla sua gestione tecnica.

Dopo le 'eruzioni vulcaniche' della scorsa settimana del patron Lotito nei confronti dell'allenatore -  mitigate solo parzialmente nel post Pescara - Bollini oggi si trova nelle condizioni di dover far bottino pieno in trasferta, su un campo avaro di soddisfazioni per i colori granata. 'Dulcis in fundo', lo stato di salute della squadra: tra calciatori infortunati (il lungodegente Orlando, poi Gatto, Odjer, Rosina e l'ultimo, in ordine temporale Pucino) e altri in condizioni fisiche non eccellenti, mancheranno diverse 'prime scelte'. La missione vittoria in Piemonte dunque, seppur contro una squadra non di primissimo ordine, non sarà impresa semplice, ma vitale - in tutti i sensi - e per il destino del tecnico e per la classifica, che vede la Salernitana  già impelagata nei bassifondi. C'è da dare una sterzata immediata alla stagione, e per far questo, Bollini ha in mente di attingere a qualche elemento fin qui poco utilizzato. 

La probabile formazione 

Rispetto al match con il Pescara, per la gara di domani sera al Silvio Piola di Vercelli (ore 20.30), Bollini ha in mente almeno un paio di cambi. Non in difesa sicuramente, perchè l'infortunio accusato stavolta da Pucino ha ridotto ancor di più il margine di scelta, ma a centrocampo e in attacco dove il ventaglio di opzioni è più ampio anche se non qualitativamente eccelso. Conferme quindi in blocco per la 'vecchia' linea difensiva dello scorso anno - con l'eccezione di Radunovic tra i pali - composta da Perico e Vitale sugli esterni e da Bernardini e Tuia al centro. A centrocampo, probabile l'avvicendamento in cabina di regia tra l'affaticato Della Rocca (che non ha convinto in posizione di play basso) e l'ex Spezia Signorelli, per il quale, nel caso, si profilerebbe l'esordio in campionato in maglia granata; Ricci e Minala invece completeranno la cerniera della mediana, con Zito pronto a subentrare a gara in corso. In attacco, Sprocati (ex di turno), seppur dirottato sull'out destro, sembra essere l'unico certo di una maglia, mentre per il ruolo del centravanti Rossi insidia Bocalon (anche quest'ultimo resta in cima alle preferenze del tecnico nonostante le 'ammonizioni presidenziali'); a sinistra, dopo lo stravagante esperimento di Vitale con il Pescara, è forte la candidatura del portoghese Alex, anche se non è da escludere a priori l'ipotesi Zito. Entrambi, infatti, subentrati durante la ripresa del match casalingo con gli adriatici, hanno ridato brio alla manovra granata, asfittica e compassata per lunghi tratti della partita, e in questo senso Bollini potrebbe dar loro una nuova chance, dall'inizio oppure a gara in corso.

La probabile formazione: 

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Perico, Bernardini, Tuia, Vitale; Minala, Signorelli, Ricci; Sprocati, Bocalon (Rossi), Alex. Allenatore: Bollini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Vercelli - Salernitana: al Piola diverse novità di formazione

SalernoToday è in caricamento