Salernitana, aggressione a Micai dopo l'allenamento: il club denuncia un tifoso

Presenti oltre duecento tifosi, il tecnico granata ha previsto un'amichevole contro una mista delle giovanili. Lunedì tifosi a Palazzo di Città per il centenario

Tensione dopo l'allenamento della Salernitana allo stadio Arechi: il portiere Micai è stato colpito da un pugno nel parcheggio antistante il varco atleti. "Un atto vile che non può passare sotto traccia - ha detto il procuratore del giocatore, Graziano Battistini - Spero che l'aggressore non la passi liscia e che la Salernitana prenda posizione". Il club ha commentato attraverso il ds Fabiani: " Lo abbiamo individuato e lo denunceremo". Tutto era cominciato in un clima sereno all'Arechi. In attesa del fischio d'inizio ma anche della pronuncia del TAR chiamato in causa dal Venezia prossima avversaria, la Salernitana era scesa in campo per allenarsi. Porte aperte allo stadio Arechi, amichevole contro una mista del settore giovanile, prove di formazione. Poi a fine allenamento, tensione con Micai: isolati tifosi lo hanno preso di mira, sono volate parole grosse, pugni anche alla sua auto. 

Gli esperimenti

Nel primo tempo, Salernitana in campo con Pucino, Mantovani, Migliorini, Lopez; Odjer, Mazzarani, Akpa Akpro; Orlando, Calaiò, Vuletich. Carte mischiate in attesa di vedere all'opera i papabili titolari Di Tacchio in mediana, Djuric centravanti e Andrè Anderson come esterno a sinistra. Gol in apertura di Lopez, poi pallonetto di Calaiò per il 2-0. L'arciere realizza anche il terzo gol del primo tempo. Presenti oltre 200 tifosi. Alla ripresa, senza altri terzini, Menichini ha utilizzato Djavan Anderson a destra e Volpicelli, un attaccante, sulla fascia sinistra. Centrali Schiavi e il giovane Galeotafiore. In mediana Akpa Akpro, Di Tacchio (autore di uno splendido gol in rovesciata, il quarto dell'amichevole) e Andrè Anderson. Poi tre riferimenti offensivi: Rosina, Djuric, Jallow. Quest'ultimo non sarà più convocato dal Gambia e sarà disponibile per i playout. Prende forma anche un'ipotesi Andrè Anderson mezzala, Orlando, Djuric e Jallow in attacco, tutti e quattro dal 1'.

L'adunata

Nel frattempo il Comune di Salerno ha diffuso un comunicato stampa attraverso il quale ha chiamato a raccolta i tifosi in vista del centenario: comunicazioni ma anche condivisione di idee. Appuntamento lunedí 3 giugno a Palazzo di Città, alle ore 16.30.

La protesta

Il gruppo ultras Ums ha diffuso un comunicato stampa spiegando che continuerà la propria protesta e diserterà lo stadio Arechi in occasione della sfida al Venezia, il 5 giugno. Ecco la nota: "A quanto pare, dopo un mese di indecisioni e pezze a colori da parte degli enti preposti, ci troviamo proiettati verso questi playout  meritati, più volte annunciati ed annullati. Il campo FINALMENTE sarà giudice supremo, noi per coerenza e per scelte annunciate fino a fine campionato saremo presenti solo in trasferta così come fatto finora, dall'inizio della diserzione. Non dimentichiamo però che qualsiasi sia il risultato i responsabili di cotanto fallimento sportivo e della disaffezione cittadina verso la Salernitana, sono solo ed esclusivamente società, ds e mercenari, oramai dato acclarato.  Forza Salernitana! Avanti ultras! Società indegna!".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento