rotate-mobile
Sport Stadio Arechi

Salernitana-Benevento, 2-0: Gabionetta-Calil, samBa granata e primo posto

Abbattuti gli Stregoni. Gara portentosa di Moro e compagni. Brasiliane le reti, primato conquistato. Annichiliti gli avversari con un gioco spumeggiante e numerose azioni da rete

Ridotti ai minimi termini i Sanniti da un'ottima Salernitana, che si riprende il primato. Dopo una prima parte del primo tempo in cui le squadre si sono equivalse, non c'è stata, in seguito, più storia. Azioni da rete a go-go per i Granata, il Benevento, randellato, si regge solo grazie ai provvidenziali guantoni di Pane. Corsa, grinta, cuore e sagacia per i padroni di casa. Le reti dei carioca Gabionetta, l'eterno atteso di questa stagione, e di Calil, su rigore, sono l'inconfutabile firma ad un predominio quasi schiacciante. La partita perfetta in una cornice di pubblico, al netto di qualsivoglia enfasi, da Europa League.

LA PARTITA. La carica incommensurabile degli oltre ventimila dell'Arechi per il grande match tra la seconda e la prima della classe. Uno scenario da sogno per i sogni di promozione in cadetteria delle due contendenti. La Salernitana tenta il triplice balzo in avanti per scavalcare di un punto  i rivali Sanniti, il Benevento tenta il blitz per allungare a 5 i punti di vantaggio sulla truppa di mister Menichini. Le regine del torneo si accingono ad incrociare i tacchetti per la partitissima che molto dirà sull'ultimo scorcio di campionato in chiave promozione diretta in Serie B. I Granata a trazione decisamente anteriore: Gabionetta, Nalini e Calil dietro a Mendicino. A formare la cerniera di mediana sono moro e Favasuli. Davanti a Gori il quartertto difensivo è Franc-Tuia-Lanzaro-Colombo. Assenti Bocchetti, Trevisan e Pestrin. Per il Benevento capolista c'è il forfait nella notte di Vitiello e Brini lo rimpiazza con Agyei. Il 4-4-2 giallorosso ha in Mazzeo ed Eusepi i terminali offensivi ed in Campagnacci e D'Agostino i muscoli ed il fosforo del centrocampo. L'atmosfera per tifo, colore e passione è da far palpitare il cuore a mille. Dalla Curva Sud la torcida saluta i propri beniamini all'ingresso in campo: "Ancora affamati di momenti di gloria. Regalateci questa vittoria".

Parte deciso il Benevento, ma i ritmi delle prime battute della gara non sono elevati. Mette in pratica da subito le proprie doti di palleggio lo schieramento ospite, i Granata tentano le ripartenze. Al 9' Colombo, all'esito di un'azione in velocità, impegna Pane che alza in corner sulla traversa. Sulla susseguente battuta Franco stacca di testa e manda di poco oltre il montante. Si gioca in un chiasso infernale, mentre Gori prima esce efficemente a sbrogliare e poi di pugno ribatte una punizione sannita. Manovra egregiamente la Salernitana, come il Benevento, ma le due squadre, molto forti, concedono spazi solo risicati. Intorno alla metà della prima frazione le redini del gioco sono appannaggio dei padroni di casa, Tuia, tuttavia, con un errore in fase di disimpegno, mette al 27' Campagnacci nella condizione propizia di battere a rete in area, il diagonale è respinto di piede da Gori. Al 36' Nalini dai trenta metri fa partire un diagonale di destro, Pane si tuffa e con le dita del guantone destro devìa in corner. Quattro giri di lancette dopo, Gabionetta, dal limite dell'area, spara fuori bersaglio. Al 42' nettissima occasione per la Salernitana, traversone di Nalini, Gabionetta schiaccia di testa da due passi a rete, Pane è miracoloso e sulla duplice ribattuta si oppongono due uomini in maglia bianca, negando il vantaggio. All'intervallo è 0-0, le squadre si avviano verso il tunnel che conduce agli spogliatoi, i Granata con tre occasioni nette costruite, laddove è stato ottimo Pane a negare la segnatura. Per il Benevento una sola sortita offensiva conclusa con una battuta a rete: quando Campagnacci, ricevendo il regalo di Tuia, calcia da ottima posizione, ma Gori dice di no.

Mena le danze in avvio di ripresa la squadra granata, dopo essersi fatta preferire negli ultimi 15' del primo tempo agli ospiti. Calil fa le prove generali del vantaggio dei Granata alle prime battute, chiamando Pane alla presa bassa. Al 5' i padroni di casa interrompono un'azione offensiva degli Stregoni, ripartono in velocità grazie a Lanzaro, cross basso dalla sinistra di Calil per Gabionetta, che brucia Lucioni e calcia nell'angolino basso: Pane stavolta è battuto, è 1-0 il risultato in favore della Salernitana. All'8' la pronta reazione dal Benevento, Tuia anticipa la volèe di Eusepi in area ed evita che la sfera si indirizzi in porta. Si infiamma la partita. Al 17' Gabionetta, spara un fendente dalla distanza, Pane si oppone in corner. Al 19' è calcio di rigore per la Salernitana, Scognamiglio allarga le braccia in area ed atterra Gabionetta. Dal dischetto va Calil, mentre piomba un silenzio di apprensione per gli oltre ventimila sugli spalti, fino all'esplosione, incontenibile, di gioia del 2-0. Risultato giusto per quanto si sta vedendo sul manto di gioco dell'Arechi. Al 23' si salva in angolo la difesa di casa su un'azione di Melara mentre continua a vibrare di travolgente euforia lo stadio. I Giallorossi a testa bassa tentano di rientrare in partita, ma Marotta viene messo sempre in fuorigioco dall'attentissima difesa granata. Ineccepible la prestazione della squadra  di mister Menichini, il Benevento non ne ha più e solo d'inerzia chiama Gori all'ordinaria amministrazione. Al triplice fischio è 2-0 per la Salernitana, tre punti e sorpasso in classifica: Salernitana 61, Benevento 60. Irrefrenabile la gioia sugli spalti: "Primato conquistato, ora vinciamo il campionato", è lo slogan che campeggia in Curva Sud su uno striscione. Grande fair-play in campo e sugli spalti, applausi anche per gli ospiti.  Giornata favolosa su tutti i fronti per la vittoria, per il primato e per i sogni di Serie B sempre più smaglianti.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Franco, Tuia, Lanzaro, Colombo; Moro, Favasuli; Gabionetta (dal 28'st Perrulli), Nalini, Calil, Mendicino (dal 42'st Bovo). A disp.: Russo, Bocchetti, Grillo, Tagliavacche, Cristea. All.: Menichini

BENEVENTO (4-4-2): Pane; Pezzi, Scognamiglio, Lucioni, Som; Alfageme (dal 15'st Melara), D’Agostino (dal 26'st Kanoute), Agyei, Campagnacci; Eusepi, Mazzeo (dal 15'st Marotta). A disp.: Piscitelli, Padella, D’Angelo, Celjak. All.: Brini

Arbitro: Marco Serra di Torino (ass.:Fraschetti-Chiocchi)

Marcatore: 5'st Gabionetta (S), 21'st Calil (S) su rig.

Note: pomeriggio freddo, grigio e ventoso; manto di gioco in ottime condizioni. Spettatori: 20846 di cui poco meno di duemila tifosi sanniti. Ammoniti: Agyei (B), Scognamiglio (B) Marotta (B).  Angoli: 6-2. Recuperi: 0'pt-4'st.

Salernitana-Benevento (Foto di Massimo Pica)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana-Benevento, 2-0: Gabionetta-Calil, samBa granata e primo posto

SalernoToday è in caricamento