menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana - Cagliari 0-2: "Vigilia di Natale amara per i granata"

Anche i sardi corsari all'Arechi grazie ai gol di Giannetti e Tello. Nel finale tanto nervosismo e quattro espulsi

Anche il Santo Natale va di traverso alla Salernitana. La neo-capolista Cagliari con un perentorio 0-2 sbanca l'Arechi grazie a un gol per tempo che condanna i granata all'ottava sconfitta in campionato. Seppur volitiva, la squadra di Torrente soccombe alla qualità fin troppo evidente dei sardi, una qualità che al contempo ha evidenziato (se ancora ce n'era bisogno) le clamorose carenze tecniche e strutturali dei granata. Gli ospiti infatti, pur non fornendo una delle migliori prestazioni della stagione, riescono a far della Salernitana un sol boccone.  

Nel primo tempo la squadra allenata da Torrente parte bene, lasciandosi preferire nel primo quarto d’ora per un pressing alto, un buon palleggio e un Gabionetta scintillante. Già al 1’un sontuoso assist dalla trequarti del carioca mette in condizioni Coda di calciare a rete, ma l’impatto con la palla non è dei migliori e la sfera si spegne tra le braccia di Storari. La Salernitana insiste e due minuti dopo con Moro sfiora la rete con bel tiro da fuori area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Cagliari nicchia, quasi sorpreso dalla foga dei granata e si affaccia solo di rado con Di Gennaro dalle parti di Terraciano. Man mano però che trascoorrono i minuti la squadra sarda sale di tono e inizia a guadagnare metri su metri. Al 18’ il primo squillo dei rossoblu di Rastelli che sfiorano il vantaggio con un colpo di testa ravvicinato di Munari sventato da un provvidenziale Terraciano. I granata rispondono subito con un bel diagonale di Coda respinto con qualche affanno da Storari. Il Cagliari prende però in mano le redini del gioco e al 29’, dopo una bella azione corale rifinita da Barella, passa in vantaggio grazie a Giannetti abile a trafiggere l'estremo difensore granata con un bel tiro piazzato sul secondo palo. Galvanizzati dalla rete, gli ospiti provano il colpo del KO con Di Gennaro che si esibisce con un dei suoi tiri dalla distanza, ma fortuna vuole che la sfera termini sulla traversa. La Salernitana prova a resistere ma solo l'imprecisione degli ospiti consente ai granata di non subire il raddoppio.

Nella ripresa, complice anche l'inserimento di Donnarumma e il conseguente cambio di modulo (4-3-2-1), i padroni di casa tornano a ricompattarsi, strappando il pallino del centrocampo ai sardi. Un predominio sterile però che non porterà mai i granata a produrre pericoli concreti dalle parti di Storari. I rossoblu riescono quasi senza affanni a controllare il match, rimanendo sempre vigili e pronti a sfruttare le praterie offerte da una Salernitana completamente sbilanciata. Verso la mezz'ora i padroni di casa provano a produrre il massimo sforzo, inserendo Sciaudone prima ed Eusepi poi. Ma è il Cagliari a sferrare il colpo del KO finale: al 39' il subentrato Cerri difende una bella palla in area di rigore, serve con un tocco la sfera all'altro neo-entrato Tello, e come un cecchino il centravanti trafigge Terraciano piazzando la palla in fondo sul palo opposto. L'esultanza (forse eccessiva) del calciatore sudamericano sotto la Curva-Sud Siberiano, scatena le ire dei calciatori granata, che iniziano una vera caccia all'uomo. Mega-rissa sfiorata e cartellini rossi a go go. Alla fine del poco edificante show (i cui strasichi si protrarranno fino alla fine del match) saranno ben 4 i calciatori che verranno mandati anzitempo sotto la doccia: Rossi, Tello, Sciaudone e il panchinaro sardo Melchiorri

Il tabellino della gara: 

Salernitana (3-5-2): Terraciano, Lanzaro, Empereur, Trevisan ( 5’s.t. Donnarumma), Moro (17’s.t. Sciaudone), Pestrin, Odjer, Rossi, Colombo, Coda, Gabionetta (28’s.t. Eusepi). In panchina: Strakosha, Pollace, Franco, Perrulli, Troianiello, Milinkovic.

Allenatore: Vincenzo Torrente


Cagliari (4-3-1-2): Storari, Barreca, Di Gennaro, Barella (31’s.t. Krajnc), Balzano, Ceppitelli, Sau (26’s.t. Cerri), Munari, Giannetti, Fossati (21’s.t. Tello), Salamon. In panchina: Cragno, Melchiorri,  Pisacane, Deiola, Murru, Colombatto.

Allenatore: Massimo Rastelli

Arbitro: Luca Pairetto della sez. di Nichelino

Reti: 27’ p.t. Giannetti, 29’s.t. Tello (C)

 

Note: pomeriggio tiepido; campo in buone condizioni. Spettatori: 11.855 di cui 20 di fede rossoblu. Ammoniti: Odjer, Trevisan, Empereur, Rossi, Sciaudone, Eusepi, Lanzaro (S) Ceppitelli, Giannetti, Munari (C). Espulso: Rossi, Sciaudone (S), Tello, Melchiorri (C)  Angoli:  4-6Recuperi: 1' pt - 6' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento