menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana-Catanzaro, 2-1: i Granata vanno avanti in Coppa

La truppa di mister Perrone passa il turno dopo i tempi supplementari. Un eccellente Scuffia tiene su i calabresi che passano in vantaggio con Tortolano. Mounard e Ricci, poi, domano gli avversari

Altra sfida infinita in Coppa Italia di categoria per la Salernitana, stavolta i supplementari premiano i Granata senza il ricorso alla lotteria dei calci di rigore. Scarne le indicazioni per il prosieguo in campionato. Vittoria comunque preziosa per 2-1 che vede ritornare al sucesso casalingo la compagine di patron Lotito permettendole di farsi strada in una manifestazione comunque appetibile.

LA PARTITA. Turno infrasettimanale di Coppa pomeridiano di scarso appeal per gli appassionati di fede granata, nemmeno un migliaio gli spettatori sulle scalee dell'Arechi. Massiccio avvicendamento tra gli interpreti degli schieramenti per ambo le compagini dal 1'. Priorità al campionato per le due squadre e spazio alle seconde linee. Mister Perrone esorta i suoi, anche nelle fasi prodromiche a questo pomeriggio, sulla necessità del gioco "palla a terra" al posto di lanci lunghi dalle retrovie a cercare gli attaccanti. 

Vivace ed organica in avvio la manovra della Salernitana che cerca il collegamento tra i reparti. Catanzaro attendista che intasa gli spazi in fase di possesso palla avversario. E' di Tortolano, all'11', l'occasione più nitida di un abbrivo di match che si dipana a fasi alterne: Berardi ribatte la minaccia. Al 17' azione manovrata della Salernitana che confeziona un assist per Mendicino il quale non arriva ad impattare a rete la sfera per una questione di centimetri. Un giro di lancette dopo Zampa, all'altezza della lunetta dell'area di rigore avversaria, viene contrato nella conclusione in porta. Al 22' Zampa perde palla e dà il là alla folata offensiva ospite, Berardi deve rifugiarsi in angolo. Al 25' colpo di testa di Mendicino alto sul montante dopo un cross preciso di Capua. Squadre che sostanzialmente si affrontano al piccolo trotto non regalando alla poco numerosa platea particolari sussulti. Al 31' netta occasione per il vantaggio della Salernitana, dribbling di Mounard che serve Topouzis che impatta male la palla e spedisce fuori. Al 38' pugni di Scuffia su tiro dalla distanza di Mounard. Al 45' punizione tagliente battuta da Piva, Mendicino da distanza ravvicinata colpisce di testa e Scuffia è prodigioso ad evitare la rete. Nemmeno 1' dopo Scuffia si ripete con altrettanta provvidenzialità su Mendicino. Salernitana che scuote dal torpore la prima frazione della gara con due lampi sul finire, laddove l'estremo difensore dei calabresi è portentoso a non far capitolare il Catanzaro e a mantenere il punteggio sullo 0-0

Nel secondo tempo equilibrio in avvio, il Catanzaro va vicino alla rete dopo una manciata di minuti con Germinale che svirgola da posizione propizia. Poco dopo Tortolano serve alla perfezione lo stesso Germinale il quale viene fermato da uno sbandieramento dell'assistente arbitrale. Gli ospiti spingono con continuità. Al  12' altro prodigioso intervento di Scuffia che devia in angolo un colpo di testa di Topouzis. Sul capovolgimento di fronte Fiore sgroppa indisturbato verso l'area avversaria, semina un paio di avversari e serve con un rasoterra Tortolano che, appostato sul secondo palo, segna la rete dell' 1-0 per il Catanzaro. Salernitana freddata dopo che tre interventi superbi del portiere giallorosso scongiurano lo svantaggio per gli ospiti. Mister Perrone tenta di raddrizzare la gara ed in dieci minuti manda in campo Ricci, Guazzo e Gustavo per Zampa, Mendicino e Topouzis. Scelte premiate: al 27' Mounard spizza di testa su assist di Gustavo e batte Scuffia per l'1-1. Il Catanzaro appare a corto di fiato ed arretra il proprio baricentro lasciando il solo Tortolano in posizione avanzata. Al 46' Guazzo protegge palla e libera Ricci che con una conclusione da fuori area chiama Scuffia a distendersi in tuffo ed a deviare in angolo. Al triplice fischio i tempi regolamentari terminano sull'1-1 e per decretare chi sarà a passare il turno ed a disputare il minigirone con Ischia e Frosinone occorrono i tempi supplementari.

Appendice decisiva del match che le due squadre non gradiscono per il surplus di energie da profondere. Al 2' del primo extra-time Ricci, liberandosi del giovanissimo Cinquegrana, trafigge Scuffia e porta i Granata sul 2-1. La Salernitana appare centellinare gli sforzi e poter controllare la gara. Berardi, sul finire dei primi 15', deve deviare in angolo un tiro di Tortolano. Nel secondo tempo supplementare non succede nulla di eclatante e la truppa di mister Perrone, non scomponendosi, conquista la vittoria che le permette di accedere al mini girone da disputare con Ischia e Frosinone. La squadra, che viene fermata per almeno quattro volte da uno Scuffia in stato di grazia, nel complesso svolge più che sufficientemente il proprio compito. Ed ora il derby in campionato con la Nocerina.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (5-3-2): Berardi; Chirieletti, Luciani, Perpetuini, Sbraga, Piva; Capua, Zampa (dal 20' st Ricci), Mounard; Mendicino (dal 25' st Guazzo), Topouzis (dal 14' st Gustavo). A disp: Iannarilli, Tuia, Montervino, Volpe.
All. Perrone

CATANZARO (4-4-2): Scuffia; Calvarese, Orchi, Pastore, Squillace; Fiore (dal 30' st Tuzzato), Uliano, Casini, Sabatino (dal 21' st Cinquegrana); Germinale (dal 1' pts Spagnuolo), Tortolano. A disp. Faraon, Bacchetti, Fulco, Fregola.
All. Brevi

Arbitro: Mancini di Fermo (ass.: Pancioni - Scatragli)

Marcatori: Tortolano  (C) al 13' st; Mounard (S) al 27' st; Ricci (S) al 2' pts,

Note: manto erboso in non ottimali condizioni. Spettatori 914 circa con una quindicina di supporters calabresi. Ammoniti: 44' pt Casini (C), 43' st Calvarese (C) e 15' sts Perpetuini (S). Angoli: 12-4. Recuperi: 1' pt - 5' st - 0' pts - 1' sts

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-killer: donna muore a Baronissi, il cordoglio del sindaco

  • Cronaca

    Covid a Salerno, 20 positivi: c'è anche una ultracentenaria

  • Cronaca

    Donna si lancia dal balcone e muore: dramma a Sarno

  • Cronaca

    Annamaria Ascolese è morta: fu sparata dal marito carabiniere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento