Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Salernitana, Cerci batte cassa: chiede il riconoscimento del contratto biennale

L'ex attaccante della Salernitana, svincolatosi a fine stagione, si é rivolto all'avvocato Maria Daniela de Ruggiero e per il suo tramite ha presentato istanza al Collegio Arbitrale

Alessio Cerci batte cassa. L'ex attaccante della Salernitana, svincolatosi a fine stagione, si é rivolto all'avvocato Maria Daniela de Ruggiero e per il suo tramite ha presentato istanza al Collegio Arbitrale. Il calciatore chiede al club granata il riconoscimento del contratto biennale (il primo contratto) firmato e poi modificato in corso d'opera l'anno scorso.

La reazione

“Devo ancora leggere i dettagli, ma so che Cerci aveva originariamente sottoscritto un primo contratto, poi rescisso e sostituito - ha detto l'avvocato della Salernitana, Gian Michele Gentile, intervistato dal quotidiano Il Mattino - a gennaio da nuovo accordo che è scaduto con la fine della stagione. Adesso pretende di ripristinare il vecchio contratto che era stato risolto consensualmente”. L'istanza è stata depositata 3 giorni. Il Collegio Arbitrale, che presto si pronuncerà anche sul caso Billong, dovrà dirimere la controversia che si fonda sulla durata del contratto. Cerci e il suo legale contestano alla Salernitana le modalità con cui a metà stagione sarebbe stato cambiato il vincolo contrattuale e chiedono che venga considerato valido il primo autografo apposto in  calce al contratto, ad agosto 2019

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana, Cerci batte cassa: chiede il riconoscimento del contratto biennale

SalernoToday è in caricamento