menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di G. Gambardella

Foto di G. Gambardella

Salernitana - Empoli 2-1: Bocalon lancia i granata al 5°posto

Dopo il momentaneo vantaggio ospite realizzato da Pasqual (29'p.t.) l'undici di Bollini rialza la testa e con una doppietta di Bocalon (34'e 36'p.t.) centra un successo strepitoso che lancia i campani in piena zona play off

La Salernitana centra la seconda vittoria consecutiva contro l'Empoli e si lancia prepotentemente in zona play off. Nonostante la squadra granata fosse stata penalizzata dal forfait inatteso di Sprocati prima della gara, e dagli infortuni di Bernardini e Schiavi nel primo tempo, Minala e soci hanno avuto la forza di risollevarsi dalla polvere del momentaneo 0 a 1 realizzato da Pasqual, e di colpire e affondare la corazzata toscana con una doppietta del ritrovato Bocalon. L'uno due mortifero del 'Doge veneziano' consente alla Salernitana di acciuffare il 5°posto a pari punti con il Bari, posizione questa inimmaginabile due settimane fa. Onore e merito a un gruppo di calciatori che sta sorprendendo tutti, addetti ai lavori compresi. Da segnalare oltre alla grande performance di Bocalon, l'ennesima prestazione 'monstre' di Minala, da solo in grado di reggere le sorti di un intero reparto. 

Primo tempo

Gli ospiti partono più intraprendenti ma è della Salernitana al 6’ la prima conclusione verso la porta: sugli sviluppi di un corner Pucino prova la botta al volo dal limite dell’area, la sfera però termina sul fondo. Pochi istanti dopo, l’undici di Bollini perde Bernardini per via di un infortunio (prima della gara Sprocati aveva già ammainato bandiera per noie muscolari). Al suo posto Bollini getta nella mischia il portoghese Alex, spostando contestualmente Vitale in difesa. Al 15’, gli ospiti si fanno vedere con un tiro insidioso di Castagnetti, la palla però finisce in curva. Gli azzurri insistono, e al quarto d’ora sfiorano il gol con un tiro a giro di Krunic, neutralizzato miracolosamente da Radunovic. Al 20’, la Salernitana perde per infortunio anche Schiavi, certificando così una vera e propria moria di centrali difensivi. Al suo posto, il tecnico inserisce Gatto, dirottando di conseguenza Pucino sulla linea difensiva. Al 25’, altra occasionissima per gli ospiti con Caputo, che, da posizione favorevolissima, colpisce la sfera debolmente e consente a Vitale di salvare sulla linea; completa il salvataggio Radunovic che smanaccia in fallo laterale. La Salernitana non riesce più ad uscire dalla morsa empolese e capitola al 29’ per via di un magistrale calcio di punizione di Pasqual che toglie le ragnatele all’incrocio dei pali (traversa gol). Nel frangente, sfortunato Vitale, che piazzato sulla linea di porta, per poco non respinge la sfera. Al 32’, i granata provano a rispondere subito con un tiro da posizione ravvicinata di Rossi, ma Provedel in uscita bassa devia in angolo. Sull’angolo seguente però, in azione di mischia, la Salernitana trova il gol del pareggio con un tap in del ritrovato Bocalon. Come una fiera rabbiosa con la preda in fuga, i padroni di casa assaltano nuovamente la metà campo avversaria e al 36’trovano il gol del clamoroso raddoppio con la personale doppietta di Bocalon, che di testa trafigge l’incolpevole Provedel (splendido il cross di Alex che imbecca il ‘Doge veneziano’). Al 42’, la Salernitana rischia di centrare con Rossi addirittura il 3 a 1, ma un fallo di mano strozza in gola la gioia del gol ai diecimila dell’Arechi. Dopo 3’ di recupero il Sig. Martinelli manda tutti a bere un tè caldo.

Secondo tempo

Nei primi minuti della ripresa, gli ospiti provano fin da subito a sovvertire l’inerzia della gara, ma l’undici di Bollini è sul pezzo e concede solo qualche conclusione dalla distanza e senza troppe pretese. Al 16’, ghiotta occasione per la Salernitana, che sfiora il gol del 3 a 1 con un tiro di Ricci che si alza di poco sulla traversa. Al 22’, gli ospiti provano a farsi vedere con una conclusione da distanza siderale di Castagnetti, con sfera che si spegne innocua sul fondo. Con il trascorrere dei minuti l'Empoli guadagna metri e costringe la Salernitana sulla difensiva. Al 26’, un missile terra aria del subentrato Zajc costringe Radunovic all’intervento strappa applausi. Di nuovo Zajc al 30’, fa scorrere qualche brivido lungo la schiena dei tifosi granata, con un calcio di punizione che esce di poco. Al 41’, è il neo entrato Jakupovic a provarci dalla distanza, ma il tiro è troppo strozzato e la sfera termina sul fondo. Nei minuti finali, l'Empoli sembra non averne più e la squadra granata riesce ad allentare la morsa con qualche azione di alleggerimento dopo oltre 20' di sofferenza. Dopo 3' di recupero, il Sig. Martinelli con il trilplice fischio sancisce la vittoria della Salernitana e la seconda vittoria consecutiva della truppa di Bollini. Zona play off pienamente agganciata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento