Salernitana ko a Chiavari e al bivio del campionato: la voce dei tifosi

Quarta sconfitta consecutiva in trasferta, i granata che non sviluppano gioco e tirano in porta con il contagocce. Ventura nel mirino dei supporter, delusi

Quarta sconfitta consecutiva in trasferta, i granata che non sviluppano gioco e tirano in porta con il contagocce. Ventura nel mirino dei supporter, delusi. Il ko di Chiavari lascia strasichi ma la Salernitana ha bisogno di cambiare subito marcia. La gara bivio è già all'orizzonte: lunedì sera, sfida alla Cremonese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le reazioni

"Sinceramente sono molto deluso dalla prestazione della squadra che mi è sembrata molto in confusione. Pochi spunti degni di nota e formazione messa male in campo. Purtroppo il lungo periodo di stop ci sta penalizzando molto. Speriamo solo che Ventura saprà porre rimedio a queste grosse carenze fisiche e tattiche", dice Paolo Toscano. Telegrafico Giuseppe Spina: "Storia già vista, no comment". Antonio Positano: "Squadra spenta, che rispecchia lo stato d’animo dell’allenatore. Atleticamente siamo rovinati e abbiamo sofferto una mediocre squadra. Detto questo va anche detto che il rigore era netto. L’impressione è che la squadra non ci creda". Mimmo Rinaldi: "Per la lotta greco romana siamo in formissima, peccato che dobbiamo giocare a calcio. Mi direte che sono il solito pessimista. No cari miei il problema è che se non segna Djuric, non segna nessuno. Ma se il pallone non arriva lì davanti Djuric come segna? Al 50' circa si sono spenti i riflettori. Per noi che utilizziamo gioco maschio, conta poco. Ventura rinnova? E io vi rispondo: a chi importa? Il calcio è altro, non basta un buon maestro per far suonare bene la banda. L'ingresso in campo di un ragazzino ha dato un po' di brio alla squadra". Ciro Troise: "Partita noiosa, l'unico sussulto si è avuto quando è andata via la luce. Nota positiva: l'ingresso di Iannone. Peccato per la traversa alla fine. Si omettono commenti sulle motivazioni che hanno portato all'esclusione di Cerci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento