menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conti e speranze: ecco quanto vale per la Salernitana il ritorno in campo

I club di serie B auspicano di ritornare all'attività tra il 2 e il 9 maggio. La "torta" dei diritti tv è di trecentomila euro. La proiezione sugli incassi al botteghino è di oltre quattrocentomila euro

La Uefa ha deciso - niente Europei per fare spazio ai campionati - e il Palazzo del calcio, in Italia, attende il momento migliore per ripartire. L'obiettivo è tornare in campo entro il 2 maggio oppure il 9. La "torta" dei diritti tv è di 300mila euro, cioè il 75% dei 25 milioni di euro di diritti tv (22 Dazn e 3 la Rai) che la Lega B incassa e poi distribuisce in parti uguali alle consociate. Il restante 25% è variabile. Poi ci sono gli incassi al botteghino. L'anno scorso, "la spinta" dei tifosi si è tradotta in un incasso complessivo di circa 1,4 milioni di euro per la Salernitana. Se le partite che mancano non venissero giocate, il danno potenziale sarebbe di oltre 400mila euro.

Gli allenamenti

Molte squadre hanno rinviato la ripresa delle sedute di lavoro al 20 marzo oppure al 23 marzo. La Salernitana  aveva riprespo ma poi si è fermata e non ha ancora comunicato la data del ritorno all'attività. I calciatori si allenano a casa e svolgono esercizi per la tonicità muscolare. Il calciatore Aya metterà all’asta una maglia indossata in campo da destinare al progetto “Un calcio al Covid19” di LiveOnlus. Prosegue l'asta benefica su Charity Stars.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento