menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana-L'Aquila: i tifosi Granata vogliono un sorriso meno contrito

Dopo la non entusiasmante apparizione in campionato contro Barletta ed in coppa contro il Messina Ginestra e compagni sono chiamati alla vittoria e ad offrire una prestazione migliore

Ora serve una vittoria contro una squadra di rango per convincere. Già, perché il rendimento tanto catastofico quanto inimmaginabile del Lecce (a quota zero dopo cinque giornate di campionato mandate agli archivi) sminuisce di non poco l’affermazione casalinga conseguita nel primo atto del torneo dalla Salernitana ai danni dei pugliesi per 2-1. Al 2-0 con il quale la settimana scorsa la truppa di mister Stefano Sanderra si è imposta senza strafare in quel di Barletta, contro una formazione in verità oggettivamente modesta, occorre far seguire un risultato pieno ed una buona prestazione domani pomeriggio all’Arechi contro un'egregia L’Aquila, avanti in classifica di tre lunghezze. Il tutto senza obliterare che nell'interminabile impegno infrasettimanale di coppa Italia di Lega Pro di Martedì scorso la Salernitana ha dovuto non poco faticare per guadagnarsi l’accesso al secondo turno della manifestazione sul Messina, squadra di II divisione del campionato di Lega Pro.

Contro gli abruzzesi, e su un campo presumibilmente pesante per le copiose piogge di queste ore e della giornata di domani, non ci saranno Mounard, Foggia e Nalini, fuori per in infortunio, nonché Perpetuini e Topouzis, fermi per squalifica.  Il trainer granata ritrova Siniscalchi e Montervino a cui sicuramente darà una maglia da titolare dal 1’ anche se, data la positiva prestazione di Tuia a Barletta, potrebbe non sorprendere l’impiego di quest’ultimo a fianco del sempre presente Molinari a comporre il tandem centrale difensivo che farà da scudo alla porta difesa da Iannarilli. Il trio in mediana sarà composto da Volpe, Esposito e Montervino. In avanti verrà riproposto Gustavo, stante il forfait di Foggia, nel ruolo di trequartista a fornire palle giocabili al duo Guazzo-Ginestra.

L’Aquila di mister Giovanni Pagliari giunge a Salerno con un 4-3-3 in cui non dovrebbe prendere parte l’esterno di centrocampo Gallozzi, alle prese con i postumi di una contrattura rimediata ad Ascoli, mentre il difensore Di Maio, ex Nocerina, definitivamente recuperato, dovrebbe quantomeno prender posto in panchina. Confermatissimi, dal 1’, gli altri due ex Nocerina tra le fila dei Rossoblu: Pomante e Corapi.

Le probabili formazioni

SALERNITANA (4-3-2-1): Iannarilli; Luciani, Siniscalchi, Molinari, Piva; Montervino, Esposito, Volpe; Gustavo; Ginestra, Guazzo. A disp: Berardi, Sbraga, Tuia, Rizzi, Capua, Zampa, Ricci, Mendicino. All.: S.Sanderra.

L'AQUILA (4-3-3): Testa; Scrugli, Pomante, Zaffagnini, Dallamano; Corapi, Carcione, Del Pinto; Ciciretti, De Sousa, Frediani. A disp: Addario, Gizzi, Di Maio, Gallozzi, Ciotola, Ligorio, Infantino. All.: G.Pagliari.

?Arbitro: Abisso di Palermo (ass: Bellagamba e Camillucci di Macerata).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento