menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Pica

Foto di Massimo Pica

Salernitana-Lupa Roma, 4-1. Lo spumante è in frigo, la B ad un passo

Poderosa vittoria dei Granata su un'egregia avversaria. Favasuli, Calil e due volte Gabionetta per l'ennesima vittoria verso la promozione

Quattro reti  all'andata e quattro al ritorno. Larga la vittoria della squadra agli ordini di mister Menichini su quella di mister Cucciari, severamente punita nel risultato. Si accinge a tagliare il traguardo della vittoria a suon di record e di gol la Salernitana, la quale, quest'oggi, si trova sul doppio vantaggio all'esito di un primo tempo equilibrato, grazie ai fendenti di Favasuli e Calil. Nella ripresa Gabionetta va di doppietta. La sua seconda rete è su penalty, come quella dei laziali nel finale di gara. Vittoria che esplode come un forte petardo nel solco di una festa finale che va assumendo le fattezze del grande trionfo.

LA PARTITA. Ruggire lungo il trionfale rush finale verso la cedetteria: primo dei cinque atti conclusivi della cavalcata dei Granata capoclassifica, con cinque punti di vantaggio sull'inseguitrice Benevento, per il ritorno in Serie B. Nel 4-2-3-1 c'è Bocchetti quale centrale difensivo in coppia con Lanzaro, stante il forfait di Trevisan. Sulla corsia di sinistra c'è Franco per l'altro assente di giornata, Tuia, fermo per squalifica. In mediana mister Menichini opta per il duo Moro-Favasuli con Pestrin, diffidato, inizialmente in panca. Terzetto di trequarti formato dall'ex di giornata, Perrulli, Gabionetta e Negro. Calil è il terminale offensivo. Alzano bandiera bianca gli infortunati Nalini e Mendicino, quest'ultimo nell'immediato pre-partita. La Lupa Roma, ormai certa della permanenza in terza serie, viene sitemata da mister Cucciari con il 4-3-3:  Del Sorbo-Cerrai-Mastropietro in attacco, sostenuti dal trio di centrocampo Cascone-Bariti-Raffaello.

In scioltezza le due squadre giocano le battute iniziali della gara, la Salernitana, al 7', accellera con Negro, che dal centro della trequarti apre per Calil, la conclusione di sinistro del brasiliano va alle stelle. Il match si illumina tra l'8' e il 9': Perrulli pennella una punizione verso l'area, Franco raccoglie di testa sulla linea di fondo e mette in mezzo per il susseguente colpo di testa di Bocchetti, neutralizzato dal portiere ospite; sul capovolgimento di fronte Bariti parte all'arrembaggio e punta direttamente alla porta difesa da Gori, la conclusione dell'esterno agli ordini di mister Cucciari viene provvidenzialmente sventato in corner da un buon intervento del portiere di casa. Assai mobile Gabionetta, che si trascina dietro più di qualche avversario in fase di affondo. Fa altrettanto Bariti, il quale, sovente, superando il proprio marcatore, fa partire dal suo piede palloni interessanti. Al 15' Calil è anticipato da Rossi al tu per tu in area. Il vantaggio granata giunge allo stesso minuto; Gabionetta sfodera un buon gioco di gambe, la sfera viene ribattuta dagli avversari e giunge sul destro di Favasuli che di prima intenzione trafigge Rossi: 1-0. Nonostante il colpo subito, la manovra della Lupa Roma è gradevole e propositiva, il che rende sempre vibranti i ritmi della partita dettati a turno dalle due contendenti. Al 28' Moro rilancia dalla mediana per Negro, che avanza verso la porta avversaria, l'ex Nocerina, libero, calcia di destro e Rossi respinge. Sul prosieguo, Del Sorbo di testa manda insidiosamente la palla sul fondo. Godibile lo spettacolo dell'Arechi. Al 37' Calil riceve palla quasi al limite dell'aria, la sua conclusione a giro termina abbondantemente a lato. Sul finire della prima frazione il cross di Bariti per la battuta a rete di Mastropietro, fuori di poco, causa un brivido lungo la schiena dei diecimila e più supporters di casa. Il raddoppio della Salernitana arriva un istante prima del fischio finale, con gli ospiti momentaneamente in inferiorità numerica: Moro lancia al bacio per Calil che penetra in area e spara alle spalle di Rossi in uscita; 2-0 è il parziale per i Granata sugli avversari immeritatamente soccombenti.

La ripresa si apre con la Salernitana che colpisce ancora. ottima combinazione Negro-Gabionetta in ripartenza, col brasiliano che segna il tris. Spietati e determinati i Granata, un binomio vincente verso la promozione in Serie B. Triplice vantaggio su una Lupa Roma comunque meritoria di miglior sorte, ma la capolista è la capolista e i numeri che sorreggono il suo primato sono di un'entità tale da non fare una piega. Al 10' Del Sorbo di destro in deviazione su assist dalla destra manda di poco fuori. La partita. ormai senza storia, va avanti di inerzia. Il Poker granata è sfiorato al 32', bruciante ripartenza di Gabionetta per Calil che serve Cristea, il quale sciupa una buonissima occasione. 1' a seguire, fallo di mano in area di Conson su cross di Gabionetta: è calcio di rigore che lo stesso brasilero trasforma, spiazzando Rossi. Allungo formidabile verso la B dei Granata. A poco più di 3' dal termine del tempo regolamentare, Calil fa partire un diagonale dalla sinistra che fa la barba al palo. Al 45' è rigore per la Lupa Roma: fallo di Bocchetti su Bariti, Del Sorbo trasforma dal dischetto. Al triplice fischio è perentorio 4-1 per la Salernitana su una Lupa Roma pur sempre positiva. La truppa di mister Menichini vede sempre più la promozione in cadetteria, andando a vincere in grande. Applausi in ovazione per la capolista, 76 punti per lei. Manca poco per la grande festa a quattro partite dal termine.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Lanzaro, Bocchetti, Franco; Moro (dal 22'st Bovo), Favasuli; Gabionetta, Negro (dal 30'st Cristea), Perrulli (dal 36'st Grillo); Calil. A disp: Russo, Bianchi, Pezzella, Pestrin. All: Menichini

LUPA ROMA (4-3-3):  Rossi, Martorelli (dal 1'st Conson), Celli, Capodaglio, Pasqualoni; Cascone, Bariti, Raffaello (dal 1'st Margarita); Del Sorbo, Cerrai, Mastropietro (dall' 8'st Leccese). A disp: Di Mario, Faccini, Prevete, Ferrari. All: Cucciari.

Arbitro: Pelagatti di Arezzo (ass.: Vecchi-Pancaldi Trifirò)

Marcatori: 15'pt Favasuli (S), 48'pt Calil (S), 4'st Gabionetta (S), 33'st Gabionetta (S) su rig., 46'st Del Sorbo (L) su rig.

Note: pomeriggio mite, campo in perfette condizioni. Spettatori totali: 10509. Ammoniti: Moro (S), Del Sorbo (L), Gabionetta (S) Perrulli (S), Margarita (L) Angoli: 2-3. Recuperi: 3'pt-2'st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento