menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana-Monza, il Comune interviene dopo la vicenda casinò: "Va tutelata la salute di tutti"

L'amministrazione comunale di Salerno interviene dopo che l'Ats Brianza ha messo in quarantena 8 calciatori del Monza che nei giorni scorsi, dopo l'allenamento, hanno deciso di fare una "trasferta" ai Lugano

"Il Comune di Salerno segue con la massima attenzione tutti gli sviluppi della vicenda che ha interessato il Monza. I recenti avvenimenti destano numerose preoccupazioni”. E’ quanto comunica Palazzo di Città dopo che l'Ats Brianza ha messo in quarantena 8 calciatori del Monza che nei giorni scorsi, dopo l'allenamento, hanno deciso di fare una "trasferta" al casinò di Lugano. Sono ritornati dall'estero, il protocollo prevede 5 giorni di quarantena e l'Asl competente per territorio li ha presi in carico. A questo punto è a serio rischio la loro presenza allo stadio Arechi, l'1 maggio, in occasione di Salernitana-Monza.

La nota del Comune: 

“È indispensabile che le autorità sanitarie brianzole controllino il rispetto delle norme anti-Covid, a cominciare dalla quarantena, a carico di coloro che rientrano dall'estero (è il caso degli atleti del Monza dopo l'escursione a Lugano). Tocca a Figc e Lega garantire il rispetto dei protocolli e dei regolamenti atti a consentire lo svolgimento della preparazione e delle gare in sicurezza. Dal canto suo il Comune di Salerno è pronto, d'intesa con le autorità sanitarie locali, ad assumere ogni provvedimento volto a tutelare la salute pubblica e l'incolumità degli atleti e del personale impegnato all'Arechi in occasione del match”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento