menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Pica (repertorio)

Foto di Massimo Pica (repertorio)

Salernitana-Reggina: le pagelle dei Granata

La truppa di mister Menichini fa il minimo indispensabile per conservare la vetta solitaria. Avvio choc, Moro evita un pomeriggio imbarazzante. Bene Negro

GORI 6,5: Nulla può sul vantaggio di Insigne. Ottimo quando ribatte la deviazione di Trevisan verso la porta; sarebbe stato un autogol con i fiocchi. Ordinaria amministrazione per il resto.

COLOMBO 6: Sufficienza a denti stretti. Quando si decide ad affondare sull'out destro, ne giova l'intera manovra, la quale è impresentabile per buona parte del primo tempo;

TUIA 5,5: Insigne e Viola sono in vena di dribbling ubriacanti. Resta spesso fermo a ridosso dell'area invece di andare ad attaccare gli avanti avversari. Forse per timore;

TREVISAN 5: sfiora l'autogol e resta frastornato dai movimenti offensivi avversari. Perde l'uomo in diverse circostanze, come in occasione del vantaggio di Insigne, che ha pienamente sulla coscienza;

BOCCHETTI 6: la Reggina gioca senza pensieri ed ha il baricentro alto. Sgroppa sufficientemente con la palla al piede ed è l'autore dell'assist per l'eurogol di Moro;

MORO 7,5: se avesse giocato al di sotto delle sue indiscusse potenzialità, avremmo parlato di un pomeriggio molto negativo per la Salernitana. Gol da cineteca, potenza e precisione, senza dimenticare recuperi e rilanci in quantità industriale;

PESTRIN 5,5: tra le peggiori partite da quando è a Salerno. Anche ad un leone come lui può capitare. Ammonizione ingenua che gli farà saltare il derby del Marcello Torre Mercoledì pomeriggio;

FAVASULI 6: fa il suo senza frizzi nè lazzi (dal 24'st BOVO 6: entra con la squadra che amministra la gara. Idem come per Favasuli);

CALIL 5,5 : c'è e non c'è. Poco incisivo (dal 21'st GABIONETTA 6: entra sul 2-1, tiene palla e abbassa i ritmi della gara);

CRISTEA 6,5: il ragazzo ha grinta. Volenteroso, non tira mai indietro la gamba, spinge e crossa (dal 44'st MENDICINO SV);

NEGRO 6,5: bello il gol del vantaggio, un efficace gioco di gambe sinistro-destro con la complicità dell'estremo difensore ospite. Gigioneggia a volte con la sfera tra i piedi, ma anche oggi ha fatto vedere che ha numeri nel repertorio molto interessanti;

MENICHINI 6: anche questa partita non piace nel gioco. La Reggina passeggia e trova il vantaggio su una Salernitana assente. Poi due fiammate dei suoi rimettono le cose a posto. Quel che conta è il primo posto solitario a quota 70 punti. A sei giornate dalla fine, si intravede la luce del traguardo della B. Tutto il resto è noia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento