menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Akpa Akpro in azione (Foto di G. Gambardella)

Akpa Akpro in azione (Foto di G. Gambardella)

Salernitana - Palermo 0-2: i rosanero 'passeggiano' all'Arechi

La formazione siciliana vince facile nel Principe degli Stadi, grazie anche alla scarsa vena dell'undici di Colantuono. Cala così il sipario su una stagione poco esaltante e avara di soddisfazioni per la tifoseria granata

Cala il sipario sul campionato cadetto e sulla Salernitana che anche questa sera, al cospetto dell'affamato Palermo, "ha compiuto" fino in fondo il ruolo di sparring partner, cucitosi addosso in questo finale di stagione. Dopo l'1 a 0 rimediato a Foggia infatti, anche contro la formazione siciliana l'undici di Colantuono ha preferito recitare il ruolo di spettatore non pagante della serata, offrendo una prestazione a dir poco anonima. In questo senso, dare un commento tecnico di una gara simile, appare quasi un mero esercizio di dialettica. Quel che può interessare invece, è il futuro prossimo di questa squadra. Mandato agli archivi anche questa stagione tutt'altro che esaltante, si attendono le prossime mosse della società. La speranza della torcida granata è che questa volta sia Lotito che Mezzaroma abbiano la volontà di costruire una squadra all'altezza dei sogni dei suoi tifosi.  Ovviamente però questo è l'auspicio di tutti, ma dalla stanza dei bottoni - per ora - non arrivano segnali in tal senso.  

Primo tempo

Primi minuti di gioco che vedono il Palermo pigiare fin da subito il piede sull’acceleratore senza però trovare il varco giusto per affondare il colpo. Al 5’, primo squillo di marca rosanero con Trajkovski che prova una conclusione da buona posizione, Radunovic però è attento si accartoccia sulla sfera. Gli ospiti insistono e all’ 8’ si vedono annullare – ingiustamente – per off-side una rete firmata da Rispoli. La formazione siciliana fa quello che vuole e al 9’, sfiora nuovamente la marcatura con un mancino di La Gumina neutralizzato da Radunovic in presa bassa. Con il trascorrere dei minuti, la pressione del Palermo si affievolisce, e ciò consete alla Salernitana di rifiatare e prendere le misure agli avversari. Al 22’, l’undici di Stellone va di nuovo vicino al gol del vantaggio con un diagonale di Rispoli che però stavolta non centra lo specchio. Al 32’, il monologo rosanero continua con Jajalo che ci prova con un calcio di punizione dalla lunghissima distanza che non sorprende Radunovic. Sull’altra sponda, l’estremo difensore rosanero Pomini è praticamente inoperoso: durante la prima frazione gioco infatti l'undici di Colantuono non riesce mai a concludere in porta. Al 46’, in pieno recupero, il Palermo trova il tanto agognato gol del vantaggio grazie ad una splendida rete di Chochev, bravo, dal limite dell'area,  a controllare prima col destro e poi a schiantare la sfera sotto la traversa col mancino.

Secondo tempo

Nella ripresa, partono subito forte i rosanero che sfiorano il gol del raddoppio con un fendente dai 20 metri di Aleesami disinnescato in angolo da un reattivo Radunovic. Al 7’, da segnalare l’avvicendamento tra baby: esce infatti Gaeta e fa il suo esordio in maglia granata il mediano Novella.  Al 9’, Aleesami si rende pericoloso nuovamente con un diagonale mancino potente ma facile preda per l’estremo difensore granata. Al 12’, finalmente la Salernitana fa capolino dalle parti di Pomini, con una conclusione di Rosina  potente quanto imprecisa. Al 23’, Trajkovski si libera della marcatura di Ricci, e dal limite dell’area fa partire un missile terra-aria che si infrange sul palo. Al 37’, altro esordio in maglia granata, stavolta tocca allo sfortunatissimo Orlando calcare per la prima volta il verde prato dell’Arechi. Pochi istanti dopo, proprio Orlando prova subito a rompere il ghiaccio con una conclusione dai 20 metri che però si spegne sul fondo. Al 41’, il Palermo trova il gol del raddoppio con La Gumina, lesto ad eludere la trappola del fuorigioco e a piazzare la sfera, là dove Radunovic non può arrivare. La Salernitana, quasi da mandare a “Chi l’ha visto” questa sera, non prova nemmeno il sussulto d’orgoglio, lasciando trascorrere gli ultimi minuti di gara senza colpo ferire.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
SalernoToday è in caricamento