menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana-Pisa, 1-0: un gol, un urlo e tre punti per il sogno granata

Partita equilibrata. La spuntano i padroni di casa, pragmatici e compatti. Gli ospiti manovrano ma non arrecano danni. L'acuto di Volpe, al 9', spinge la marcia della squadra verso l'aggancio al quinto posto

Missione compiuta, inanellano tre punti e gonfiano ancora di più il petto i Granata. Volpe a poco meno di 10' dal pronti-via trafigge Provedel: gol che vale la partita. Il Pisa sciorina una manovra che offende ben poco. La Salernitana si destreggia bene e porta a termine una gara che aggiorna a 45 lo score in classifica. Il quinto posto è ad appena tre punti ed il quarto a quattro. Fa festa un Arechi inebriato dalla grazia di un sorriso da tre punti e da un sole radioso che accende ancor di più una primavera a tinte granata. Pragmatica la prova degli uomini del coach Gregucci, stavolta, oltre la fine, non ci sono sorprese. E la classifica apre scenari sempre più allettanti.

LA PARTITA. Bel pomeriggio all'Arechi, tiepido e leggermente ventilato. Oltre diecimila spettatori per l'antipasto post season. Nessuna delle due contendenti si può permettere un passo falso. La Salernitana deve assestare un'altra spallata lungo il percorso verso la risalita in alta quota, il Pisa deve tenere a distanza una diretta concorrente nella volata play-off. I toscani, in vantaggio di quattro punti sugli avversari di giornata, devono ancora effettuare il turno di sosta previsto dal calendario ed un passo falso nella bolgia dell'Arechi significherebbe un probabile sorpasso ad opera dei Granata la prossima settimana. Mister Gregucci, nelle ultime dichiarazioni pre-partita, assicura che la beffa materializzatasi al Matusa contro la capolista Frosinone non avrà contraccolpi questo pomeriggio. Punta di nuovo sul 4-2-3-1 per la 31esima giornata del campionato di Lega Pro I divisione girone B. In retroguardia, col compito di scacciare gli attacchi dal temibile asse avversario Arma-Napoli, presenta, davanti a Gori, la novità di Pasqualini al posto dell'acciaccato Pasqualini. Il duo di mediana a tenere unita la trequarti di campo con la linea difensiva, è Pestrin-Perpetuini. Dopo le apprensioni di ieri, recupera Foggi da una lieve distorsione. L'ex laziale prende per mano Volpe e Fofana nella missione di far saltare gli equilibri pisani ed illuminare il gioco per il finalizzatore Mendicino. Il Pisa, senza Giovinco, Goldaniga e Crescenzi, è determinato a far bottino pieno contro una Salernitana di pari valore. Folto il centrocampo ospite per un 4-1-4-1 d'assalto. Sulle scalee dell'Arechi è buono il colpo d'occhio ed è riuscita l'iniziativa che ha voluto l'apertura del settore Distinti dell'impianto di Salerno alla tifoseria ed in particolar modo ai ragazzi delle scuole.

Possesso di palla appannaggio del Pisa in avvio,la Salernitana  tenta spesso di aprire il gioco sugli esterni per far scoprire gli avversari, ben disposti in campo. Al 9' i Granata sono in vantaggio: cross di Mendicino, Pellegrini va a vuoto e non riesce a spazzare di testa, alle sue spalle Volpe, con un tiro di sinistro in piena area al volo, spara in rete. 1-0. Esplode l'Arechi. Al 15' Volpe potrebeb raddoppiare ma il cross di Scalise dalla destra viene svirgolato da buona posizione. Tentano di ragionare gli ospiti ma i Granata sono abili ad interdire l'azione avversaria e ripartire in velocità. Al 20'  il destro di Volpe, per la terza volta pericoloso in zona tiro, viene neutralizzato da Provedel. Al 24' Sabato, con un sinistro di prima intenzione, direttamente su punizione da oltre trenta metri, manda la palla a spegnersi di un soffio oltre la traversa. Decisamente in giornata la coppia di mediani Perpetuini-Pestrin, la quale recupera un buon numero di palloni e spegne le folate offensive del Pisa. Bene anche Fofana, spesso nel vivo della manovra della squadra. Molto mobile il consueto 4-2-3-1 di mister Gregucci con Mendicino che arretra fino alla trequarti e crea superiorità numerica in fase di costruzione del gioco, non dando riferimenti alla difesa avversaria. Sempre sulla trequarti, invece, si infrangono gli attacchi del Pisa, la retroguardia granata è sempre attenta. Allo scadere della prima frazione Provedel deve deviare in angolo una velenosa conclusione di Perpetuini. Squadre negli spogliatoi sull'1-0 per la Salernitana. Occasioni da rete che hanno latitato, brava la Salernitana a capitalizzare l'errore di Pellegrini con Volpe e a non disunirsi a fronte del folto centrocampo del Pisa che, però, non ha argomenti seri per impensierire i Granata, tonici e concentrati. Gori, in effetti, salvo l'ordinaria amministrazione, è quasi spettatore non pagante.

Ripresa. Al 4' ottimo suggerimento di Pepetuini per Mendicino che non aggancia. Al 10' Tuia lancia lungo pr Mendicino, Provedel deve uscire coi pugni. Al 15' Arma, raccogliendo una punizione, appoggia di testa per Mannini, Gori esce e sbroglia in presa. Gioca bene il Pisa in questo secondo tempo, ma non ci sono guizzi. Al 27' prolungata e insidiosa azione degli ospiti e la Salernitana si rifugia in corner, sugli sviluppi del quale Mendicino salva quasi sulla linea. Scuote i suoi mister Gregucci, invitandoli sonoramente a salire e non concedere campo ai toscani. In pieno recupero errore in difesa di Tuia, Bollino è pericoloso, si salva la Salernitana. Al triplice fischio fa festa l'Arechi con oltre diecimila cuori in tripudio. Vince la Salernitana. Tre punti preziosissimi che proiettano ancora con più veemenza la truppa di Gregucci verso l'alta quota. Pisa avvicinato e che dista un solo punto. Domenica prossima i Granata renderanno visita al Prato e il Pisa osserverà un turno di riposo. Lascia l'intera posta in palio alla Salernitana la compagine del trainer Minichini, fa molto gioco ma i padroni di casa, molto essenziali, non vacillano mai, restano uniti, ragionano e, grazie al potente sinistro di Volpe, autore di una prova maiuscola a tutto campo, si proeittano verso scenari inimmaginabili appena tre mesi fa.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Tuia, Sembroni, Pasqualini; Pestrin (dal 1' st Montervino), Perpetuini; Foggia (dal 41' st Ricci), Volpe, Fofana (dal 19' st Mounard); Mendicino. A disp.: Iannarilli, Luciani, Piva, Ginestra. All. Gregucci

PISA (4-1-4-1): Provedel; Pellegrini, Rozzio, Kosnic, Sabato; Mingazzini (dal 40' st Martella); Mannini, Sampietro (dal 33' st Parfait), Favasuli, Napoli (dal 21' st Bollino); Arma. A disp.: Pugliesi, Simoncini, Cia, Forte. All. Menichini

Arbitro: Rapuano della sezione di  Rimini (ass.. Prenna - Pellegrini)

Marcatore: 9' pt Volpe (S)

Note: pomeriggio tiepido e sereno. Spettatori complessivi 10772. Manto di gioco in accettabili condizioni. Ammoniti: Mingazzini (P), Sampietro (P), Foggia (S), Montervino (S), Mannini (P), Ricci (S). Angoli: 3-5. Recuperi: 2' pt - 4'st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento