Salernitana non qualificata ai playoff, la voce dei tifosi: "Delusione enorme"

La sconfitta casalinga contro lo Spezia non solo certifica l'estromissione dei granata dagli spareggi promozione ma apre il dibattito. Supporter scontenti, ora la Salernitana dovrà ricostruire

La sconfitta casalinga contro lo Spezia non solo certifica l'estromissione della Salernitana dagli spareggi promozione ma apre il dibattito. Supporter scontenti, ora il club dovrà ricostruire e Ventura ha posto alcune condizioni. Prima, però, c'è da sbollire rabbia. La torcida è di nuovo "depressa", confusa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La voce dei tifosi

Mimmo Rinaldi: "Se ne parla come ogni anno l'anno prossimo... Purtroppo è così, gli errori dei singoli inguiano un'altra partita. Credo che Maistro e Kyine abbiano fatto giocare la Salernitana in dieci uomini, ancor prima dell'espulsione di Maistro. Cercavamo estro, ma abbiamo perso compattezza a centrocampo e Mora dello Spezia ha fatto il fenomeno. Migliorini è un modestissimo difensore centrale e l'errore ci può stare. Amarezza perchè usciamo perdendo contro una squadra a pezzi". Mario De Rogatis: "Siamo meritatamente fuori dai play off, ma il rimpianto è grande, perché le squadre che lotteranno per la A non hanno evidenziato una marcata superiorità tecnica. Ma i numeri sono impietosi: con 50 gol subiti siamo tra le peggiori difese della categoria. Ricordo l'entusiasmo della società al momento degli acquisti di Aya e Billong, che tristezza. È stato un lento e progressivo crollo fisico e motivazionale, c'è davvero ben poco da salvare in questa stagione. La delusione è incommensurabile". Paolo Toscano commenta: "Un vero peccato. Questa partita dimostra come la società abbia costruito una squadra incompleta. L’espulsione di Maistro è il segno che per vincere i campionati occorrono giocatori veri! Per il resto, è inutile commentare una partita del genere". La delusione di Ciro Troise: "Sinceramente ci speravo. Siamo stati capaci di perdere contro una squadra al terzo posto blindato e quindi priva di grandi motivazioni. Annata fallimentare di una gestione fallimentare, da anni sempre rigorosamente dopo l'ottavo posto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento