rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sport

Salernitana - Spal 1-2: Zigoni e Floccari sbancano l'Arechi

Un rigore inesistente trasformato da Zigoni spiana la strada alla formazione romagnola, che chiude poi i conti al 89'con il gol del raddoppio di Floccari. Inutile la rete della bandiera di Coda in piena zona Cesarini. Al termine della gara dura contestazione da parte dei tifosi

La Salernitana becca la seconda sconfitta consecutiva e scorge nuovamente le porte del baratro: la zona play out oggi corrisponde con la posizione del Latina, a - 2 dai granata, praticamente un nonnulla. Pur non demeritando, soprattutto nella prima frazione di gioco, l'undici di Bollini neanche questa sera ha avuto la forza per raddrizzare una gara severamente condizionata dal discutibile rigore concesso alla Spal nel primo tempo (penalty talmente ridicolo che forse neanche ai tempi di calciopoli si sarebbe visto roba del genere). Nella ripresa invece, poche idee e confuse - nonostante un paio di buone occasioni - hanno fatto accartocciare la Salernitana su stessa, fino al colpo del ko giunto quasi al 90'. Ora, bando alle ciance e fantasie di alta classificia, urgono interventi drastici, soprattutto da parte della società, onde evitare che questa crisi tecnica possa diventare qualcosa di più preoccupante. 

LA CRONACA – Inizio di frazione al piccolo trotto, con squadre guardinghe e più attente a non sbilanciarsi che a pungersi. Le uniche occasione da appuntare nel primo quarto d’ora, un tiro fuori misura degli ospiti da parte di Pontisso al 9’ ed una conclusione sempre dalla distanza di Coda al 10’ che non trova la porta. Al 16’ però occasionissima per la Spal con Finotto che a tu per tu con Gomis prova a dribblare il puma e perdendo l’attimo per concludere. Nella circostanza però evidenti le solite amnesie difensive che hanno liberato al tiro il centravanti estense.  Al 20’, Coda ci prova nuovamente con un tiro dalla distanza, la sfera però si spegne debole tra le braccia di Meret. Al 24’, prima vera occasione per la Salernitana, che va vicina alla rete del vantaggio con un assolo di Rosina, contenuta in angolo dalla difesa ospite. Nel corner successivo è Coda a sfiorare la marcatura con un tiro di controbalzo che fa la barba al palo. La Salernitana sembra crederci, ma troppi sono gli errori in fase di impostazione che condizionano lo sviluppo della manovra offensiva. Al 31’ l’episodio che rompe l’equilibrio del match: progressione di Finotto a campo aperto con difesa granata sguarnita, chiusura in area di Vitale e calcio di rigore – oggettivamente inesistente - concesso dal sig. Pasqua di Tivoli. Sul dischetto va Zigoni che spiazza Gomis. Al 33’ la Salernitana prova a reagire immediatamente con un bel colpo di testa di Coda che Meret neutralizza in due tempi. Al 38’sempre Coda ci riprova di testa, ma Meret con un colpo di reni devia in angolo. Al 42’, gol annullato Vitale per off-side netto.

Nella ripresa, la Salernitana prova a pigiare subito il piede sull’acceleratore e si fa vedere subito al 1’, sempre con il solito Coda di testa, ma anche in questa occasione la conclusione non è irresistibile. Ma è solo una fiammata. Al 9’ ci prova Zito con una incornata poco convinta che si spegne sul fondo. Nonostante la buona volontà l’undici di Bollini fa una fatica bestiale a trovare un varco nella granitica difesa romagnola: troppo compassata la manovra impostata da Ronaldo, pochi anche i movimenti dei centravanti, stretti nella morsa di Gasparetto e soci. Al 13’, break degli ospiti che vanno vicinissimi al raddoppio con Finotto, bravissimo nel frangente Gomis a respingere e ad evitare anche l’angolo. Al 15’, tentativo dalla lunga distanza di Zito, Meret però si allunga e blocca. Al 25’, padroni di casa di nuovo vicino al gol del pari sempre con Coda, la conclusione del bomber però viene deviata in angolo da Giani. Al 34’, Minala ha sul piede il gol del pareggio, ma il mediano granata non trova il tempo per battere a rete. Al 36’, ci prova Sprocati con un apprezzabile tiro a giro dai 25 metri, la palle però termina sul fondo. La Salernitana con ben 4 punti in campo (dopo Sprocati è entrato anche Donnarumma per Mantovani) si sbilancia troppo e subisce così la rete del raddoppio grazie al senso del gol neo-entrato Floccari che punisce Gomis con colpo sottomisura a porta vuota. In precedenza il Puma era stato bravo a respingere una prima conclusione estense, ma Zigoni ha avuto gioco facile nel servire l’ex laziale con una difesa granata oramai in bambola. A risultato oramai compromesso arriva l’inutile gol della bandiera di Coda, che al 49’ trova il suo decimo gol stagionale. Dopo il triplice fischio, bordate di fischi e dura contestazione sia nei confronti della squadra che della società.  

Il tabellino della gara:

Salernitana (3-5-2): Gomis; Perico, Schiavi, Mantovani (31’s.t Donnarumma); Bittante, Minala, Ronaldo (18’s.t. Sprocati), Zito, Vitale (26’s.t. Odjer); Rosina, Coda. In panchina: Terracciano, Luiz Felipe, Tuia, Grillo, Joao Silva, Improta. Allenatore: Bollini

Spal (3-5-2): Meret; Gasparetto, Bonifazi, Giani; Ghiglione (35’s.t. Lazzari), Schiavon, Pontisso (23’s.t. Schiattarella), Mora, Del Grosso; Zigoni, Finotto (31’s.t Floccari). In panchina: Poluzzi, Vicari, Silvestri, Arini, Costa, Antenucci. Allenatore: Semplici

Arbitro: Sig. Pasqua della sez. di Tivoli

Reti: 31’p.t. (Rig.) Zigoni; 44’s.t. Floccari  (Sp)

Note: serata umida; campo in discrete condizioni. Spettatori: 8.120 di cui una ventina di fede romagnola. Ammoniti:  Vitale, Zito (S) Pontisso, Meret, Bonifazi (Sp). Espulso: -  Angoli: 6-1  Recuperi: 1 ' pt - 4' st.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana - Spal 1-2: Zigoni e Floccari sbancano l'Arechi

SalernoToday è in caricamento