La Salernitana si butta via: perde all'Arechi ed è fuori dai playoff

I granata passano in vantaggio con il solito Gondo ma gli ospiti impattano allo scadere del primo tempo e poi legittimano il successo dominando nel secondo tempo, condotto anche in superiorità numerica

La Salernitana si butta via: passa in vantaggio all'Arechi ma poi si fa raggiungere e superare dallo Spezia. La squadra granata era artefice del proprio destino (vincendo avrebbe afferrato i playoff) ma perde clamorosamente. La stagione è finita, la Salernitana va in vacanza tra mille rimpianti, nella stagione del Covid, del lockdown e delle speranze di agganciare l'ultimo vagone per gli spareggi promozione. Gian Piero Ventura chiude il campionato al decimo posto, in modo mesto, davanti agli occhi increduli del co-patron Mezzaroma e del direttore sportivo Fabiani. Ci sono anche due espulsi: il calciatore Maistro e il dirigente Avallone, che da salernitano ha sofferto più di tutti per la bruciante eliminazione dalla corsa.

I buoni propositi

È la notte del bivio: la Salernitana, incitata all'ingresso allo stadio da centinaia di tifosi, si qualifica ai playoff solo se batte lo Spezia. Occorre una partita "fuoco e fiamme" ma la squadra allenata da Gian Piero Ventura opta per una partenza diesel e sono gli ospiti ad assumere subito il comando del gioco. Lo Spezia sfiora il vantaggio al primo affondo: percussione di Maggiore che in bello stile slalomeggia tra i granata, supera anche Jaroszynski ultimo baluardo e tira addosso a Vannucchi. Il tap-in è un rigore in movimento ma Maggiore calcia alto, tra i sospiri di Mezzaroma e Fabiani sugli spalti, quest'ultimo accomodato in tribuna superiore. Dopo il pericolo scampato, la Salernitana beneficia a propria volta di una palla gol: Kiyine da sinistra, nei pressi della panchina granata, tenta un cambio gioco. Il pallone arriva comunque a destinazione, complice il colpo di testa di Ricci che prolunga la traiettoria. Controlla Djuric, Gondo perfeziona ma il tiro è centrale, respinto da Krapikas. Il più vispo è Kiyine: l'azione personale, che conduce spostato a sinistra, termina quando converge sul destro ma fa un passo di troppo, scivola e la conclusione a giro perde potenza. Nel frattempo Di Tacchio rimedia il cartellino giallo. È un'ammonizione pesante: il centrocampista era diffidato e sarà squalificato.

Salernitana in vantaggio

L'occasione più ghiotta si materializza al 25' e ne beneficia la Salernitana. Fa tutto Gondo: stacca di testa, resiste allo strattone di Bastoni e indirizza all'angolo basso alla destra di Krapikas. Il portiere dello Spezia è prodigioso e con un balzo felino evita il gol. Non può nulla, però, di fronte allo strapotere fisico di Gondo che inventa da solo il gol del vantaggio della Salernitana. Matura al 30': l'attaccante ivoriano subisce fallo mentre fa ingresso in area. Tutti protestano ma lui no perché ha un compito più importante da portare a termine: si rialza, percorre un metro palla al piede, vede il palo lungo scoperto e infila di piatto destro alle spalle del portiere. I granata potrebbero raddoppiare subito dopo, ma a Cicerelli fa difetto la mira.

Doccia gelata

Lo Spezia pareggia al secondo dei tre minuti di recupero. La Salernitana potrebbe e dovrebbe gestire ma si appisola, pecca di superficialità. Sbaglia Migliorini in disimpegno: il rinvio è sui piedi di Ricci che imbuca per Mora. Il calciatore ex Spal, in area piccola, dà l'impressione di voler servire Gudjohnsen ma è decisiva la deviazione di Cicerelli, che spiazza Vannucchi. 1-1 al 47' e Salernitana fuori dai playoff.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ripresa

Vannucchi deve distendersi sulla propria destra, al 4', per deviare in calcio d'angolo una conclusione affilata di Mora. Ancora Mora, al 5', salta in area di rigore granata, in beata solitudine: colpo di testa di poco alto. Poi la Salernitana si fa male da sola: Maistro interviene scomposto su Ramos e l'arbitro lo espelle. I granata devono scalare la montagna playoff in dieci uomini e Ventura con ampi e plateali gesti rivolti al suo calciatore esprime il suo sconsolato punto di vista. Neppure il tempo di imprecare che lo Spezia sfiora ancora l'1-2: pallone vagante in area, colpisce di testa Mora, fuori di centimetri (20'). Stessa sorte, tra i sospiri di Ventura e le urla del collega Italiano, allenatore dello Spezia, per il tiro di Acampora al 22'. Ancora brividi per la Salernitana al 28': si invola N'Zola, scarico per Mora e tiro di un soffio sul fondo. Piove sul bagnato e al 32' si fa male anche Jaroszynski. Lo rimpiazza Aya. I granata si destano al 36': colpo di testa di Djuric, su cross di Cicerelli, palla sul fondo.Cala il sipario al 45' esatto. Gudjohnsen si invola in contropiede e serve a N'Zola un assist comodo: 1-2, Salernitana fuori dai playoff.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento