Il calcio al tempo del Covid-19: "cura dimagrante" per gli stipendi

Mancata corresponsione della retribuzione annua lorda omnicomprensiva, anche riguardo alla parte premiale e di incentivo all'esodo, corrispondente al periodo di inattività

L'Assemblea di Lega B è stata convocata formalmente in videoconferenza. I club hanno discusso dell'emergenza coronavirus e delle ricadute economiche sulla categoria. Per il momento non è stata raggiunta un'intesa sull'ammontare del taglio agli stipendi dei calciatori, ma se sono stati messi paletti. Il presidente Mauro Balata ha illustrato i possibili scenari sulla prosecuzione del campionato ipotizzati in Figc, che l’Assemblea Lega B auspica possa verificarsi, e ha illustrato il documento sul danno economico della categoria presentato in Federazione nei giorni scorsi.

Gli stipendi

Sono stati valutati i rapporti contrattuali con i tesserati per i quali la Lega, all’unanimità, ha deliberato una comune linea di indirizzo per contenere l'esborso: mancata corresponsione della retribuzione annua lorda omnicomprensiva (anche riguardo alla parte premiale e di incentivo all'esodo) corrispondente al periodo di inattività; valutazione, in caso invece di ripresa dell’attività sportiva relativa al campionato corrente, dell'impatto economico negativo derivante dalla gravissima, contingente vicenda epidemiologica per determinare l'ammontare della riduzione di quanto dovuto dalla data di effettiva ripresa della competizione sino alla sua conclusione. In funzione dell'attuale situazione di crisi, le società hanno inoltre manifestato l'esigenza di procedere ad una profonda revisione dei costi, anche in prospettiva futura. Viene lasciata, in ogni caso, alle società l'autonomia di trattativa e di accordo con i propri tesserati. I club, all’unanimità, hanno dato mandato al Presidente Balata di ribadire al tavolo federale la necessità di una rivisitazione dei parametri e l’attivazione di quegli strumenti che sono necessari per la stabilizzazione del sistema, temi peraltro già  avanzati in Federazione nelle scorse settimane dallo stesso presidente della Lega B. Nel confermare la necessità, condivisa da tutti i club, di attenersi rigorosamente alle disposizioni del Governo e della comunità scientifica che lo supporta per la ripresa dell’attività, l’Assemblea è stata informata anche delle attività in corso in Consiglio federale e, inoltre, dell’intenzione di aprire un confronto con la Lega Serie A allo scopo di verificare la possibilità di condividere iniziative, anche di natura solidaristica tra le due leghe, da adottare in questo momento di crisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento