menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di G. Gambardella

Foto di G. Gambardella

Salernitana - Ternana 4-2: i granata travolgono le fere

Sotto di due reti, l'undici di Sannino trova la forza di rialzarsi e compiere una clamorosa rimonta. Sugli scudi Coda, autore di un gran gol su punizione e di una gara nel complesso superlativa

La Salernitana lotta, cade, sprofonda e poi come l'araba fenice risorge dalle sue ceneri ribaltando il risultato e centrando la terza vittoria della stagione. Tre punti scacciacrisi che se da un lato riabilitano la posizione mai salda del tecnico Sannino, dall'altro danno una grande boccata di ossigeno all'asfittica classifica granata. Dopo le due reti umbre, Perico e Coda suonano la carica e riacciuffano il pari. Poi Vitale - su rigore - e Rosina nella ripresa completano l'opera  (quasi d'arte), a dir poco insperata dopo la mezz'ora del primo tempo. Una vittoria - con gol - che solleva inoltre il morale anche del capitano granata, lentamente incupitosi dopo tante prestazioni grigie.  

LA CRONACA – Primo tempo scoppiettante e ricco di occasioni da gol. Già dalle primissime battute infatti il match si incanala su buoni ritmi e con discreti spunti tecnici. Aprono le danze le fere, che già al 2’ si rendono pericolosi dalle parti di Terracciano, la girata dal limite dell'area di Falletti però si spegne alta sulla traversa. Al 4’ la Salernitana risponde immediatamente e trova il gol con un colpo di testa di Donnarumma, la rete però viene annullata per un fuorigioco attivo di Della Rocca ravvisato dal guardialinee. Al 12’la Ternana si rende nuovamente pericolosa con un insidioso calcio di punizione battuto da Petriccione che costringe Terracciano a distendersi e deviare la sfera in angolo. Al 14’ la replica della Salernitana è nei piedi di Improta che scaglia una saetta dal limite dell’area che sfiora il palo sinistro della porta difesa da Di Gennaro. Al 19’ ci prova anche Coda dai 25 metri, la conclusione potente del centravanti metelliano però viene deviata in angolo. Al 23’, quasi a sorpresa sono le fere a passare in vantaggio, grazie ad un gran gol di testa di Palombi, abile a sfruttare un bel cross teso di Zanon dall’out destro e a bruciare sul tempo Mantovani. 0-1 e il pubblico scontento inizia a rumoreggiare.

La Salernitana accusa vistosamente il colpo e capitola per la seconda volta al 28’, sotto i colpi di Falletti, autore di un bel tiro dai 25 metri (clamorosa però il disimpegno errato di Della Rocca che dà il via all’azione offensiva umbra). 0-2 e la curva inizia a contestare apertamente la squadra.

Il secondo schiaffo preso in pieno volto ha però il “merito” di rivitalizzare l’undici di Sannino. Al 32’infatti i granata accorciano subito le distanza con Perico,  bravo con un tap-in a sfruttare una mischia in area.  Al 39’la Ternana resta in 10 e per i padroni di casa si aprono le praterie. Al 43’ Donnarumma si esibisce con un gran bel tiro a giro che Di Gennaro è costretto a sventare in angolo con un colpo di reni eccezionale. E' il prologo del pareggio, che arriva al 45’, quando l’estremo difensore umbro nulla può sulla punizione battuta magistralmente da Massimo Coda: la sfera prima scavalca la barriera e poi si insacca tra l’incredulità e la gioia del pubblico. 2-2 e partita clamorosamente raddrizzata. La Salernitana però è furente, e in zona Cesarini compie la clamorosa rimonta grazie ad un calcio di rigore trasformato dall’ex della gara Vitale (penalty generoso concesso per fallo su Perico). 3-2 e pubblico in visibilio.  

Nella ripresa, i ritmi sono fisiologicamente più bassi rispetto alla prima frazione e nei primi 20’ l’unica azione degna di nota arriva addirittura al 19’ con un colpo di testa di Avenatti che Terracciano neutralizza senza troppi affanni. Al 25’ però la Salernitana chiude definitivamente i conti grazie al gol del capitano Rosina,  rapace ad approfittare con un tap-in  di un’errata respinta di Di Gennaro (in precedenza splendida la conclusione di Coda). Al 31’i granata vanno sul velluto con una splendida azione rifinita da un colpo di tacco delizioso di Rosina che libera al tiro Donnarumma, solo l’uscito alla disperata dell’estremo umbro salva le fere. Al 26’ si rivedono gli ospiti con il subentrato Palumbo che ci prova dai 30 metri con tiro che fa la barba al palo. Al 45’, da buona posizione, Coda  sfiora la personale doppietta, la traversa però gli nega la gioia.
 

Il tabellino della gara:

Salernitana (3-5-2): Terracciano; Perico, Bernardini, Mantovani (11’s.t.Schiavi); Improta, Rosina, Della Rocca, Busellato (35’p.t. Odjer), Vitale; Donnarumma (34’s.t. Caccavallo), Coda. In panchina: Liverani, Franco, Libertino, Laverone, Ronaldo, Joao Silva. Allenatore: Sannino

Ternana (4-3-1-2): Di Gennaro; Zanon, Valjent, Meccariello, Germoni; Petriccione, Defendi (41’p.t. Masi), Di Noia (28’s.t. Surraco); Falletti (34’s.t. Palumbo); Palombi, Avenatti. In panchina: Aresti, Sernicola, Ba?inovi?, Di Livio, Della Giovanna, Contini. Allenatore: Carbone 

Arbitro: Sig. Minelli della sez. del Varese

Reti: 23’p.t Palombi, 28’p.t. Falletti (T) 32’p.t. Perico, 45’ Coda, 47’p.t. Vitale (r.), 25’s.t. Rosina

Note: pomeriggio tiepido, campo in discrete condizioni. Spettatori:. 9.522 circa di cui 20 circa di fede umbra. Ammoniti: Mantovani (S) Masi, Zanon, Petriccione (T). Espulsi: Meccariello, Surraco. Angoli:  7 - 2. Recuperi: 4’ pt - 3 ' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento