menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Salernitana torna in B, Lotito e Mezzaroma: "Ha vinto Salerno"

La dirigenza granata festeggia per tutta la notte insieme ai tifosi la vittoria contro il Barletta e si prepara al grande salto. Lotito resterà presidente della società

Alla festa per il ritorno della Salernitana in Serie B si unisce anche la dirigenza della squadra granata con il presidente Claudio Lotito che esordisce: "Promozione meritata, sacrificio, umiltà e abnegazione. Tutti vicini quelli dello staff tecnico, sanitario,magazzinieri e quant’altro. Grande pubblico, dodicesimo uomo in campo, che merita altri palcoscenici e mi auguro con la Casertana di vedere ancora più persone all’Arechi per festeggiare tutti insieme la B. Ora puntiamo alla supercoppa di Lega, traguardo anch’esso importante".

Il patron della Salernitana ricorda conferma: “Sgombriamo il campo da equivoci posso essere presidente della Salernitana anche in B. Nessun conflitto con la Lazio. Dovrò lasciare solo in caso di serie A. Ma ora godiamoci questo momento. Dedico questo traguardo a mia moglie e mio figlio che si sono appassionati a questa città. Ho fatto sacrifici tralasciando la famiglia, ma il loro innamoramento a Salerno mi ha fatto capire che qualcosa di concreto ho fatto. Non avevamo previsto la vittoria oggi, quindi non c’è nessuna cena in programma. La scaramanzia e il sacrificio fino alla fine, questo volevamo, per festeggiare c’è tempo. Non vendo sogni ma solide realtà, ma non faccio il venditore di mobili”.

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Marco Mezzaroma: "“E’ stato il primo campionato vinto con tanta sofferenza. Aspettare il risultato finale del Benevento mentre doveva ancora finire la partita è stato da pathos. Sono comunque felicissimo e la cosa che veramente più mi inorgoglisce è il fatto di aver costatato che qui a Salerno c’è enorme passione verso la squadra. Al di là dei risultati sportivi c’è entusiasmo e questo mi riempie il cuore. Al triplice fischio ho provato una sensazione strana, di sospensione, ero quasi uno che non ci credeva in quell’esatto momento, poi ho realizzato. Ho il cuore pieno di orgoglio e ringrazio tutti quanti coloro hanno lavorato con noi. Questo è un successo della città ed è il coronamento dei quattro anni trascorsi, partendo da Budoni e da piccoli centri, con una società con altri colori e con un altro nome ma che fino ad oggi ha mantenuto questa grande passione. Il merito è di tutti. Dei salernitani che sono persone splendide e sono contento di aver vinto con loro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento