rotate-mobile
Sport

"Liberate la Salernitana", contestazione ultras: cori e striscioni

La curva Sud Siberiano ha disertato gli spalti in occasione della partita dei granata con il Venezia. Circa duemila persone si sono radunate alle ore 14 all'esterno dello stadio e hanno dato seguito alla propria civile protesta contestando co-patron, società e squadra

"E’ la tua curva che ti chiama, è la tua gente: salernitano rispondi presente. Liberiamo la Salernitana". Lo slogan della mobilitazione ultras anima la civile protesta dei supporter granata all'esterno dello stadio Arechi. Mentre la Salernitana scende in campo per affrontare il Venezia nell'ennesima gara bivio, spartiacque della stagione, decisiva per la classifica ma anche importante per il futuro di Gregucci, gli ultras della curva Sud Siberiano hanno deciso di disertare gli spalti per contestare ad oltranza. La diserzione ha coinvolto tutte le sigle ultras ma hanno aderito anche tanti club, famiglie.

La protesta

Gli ultras si sono radunati alle ore 14 nel piazzale antistante la curva Sud. Poi si sono spostati davanti alla Curva Sud sdrotolando uno striscione. Numerosi i cori di protesta: "Forse chissà...succederà...canta con noi che Lotito se ne va" e "Fabiani fuori dall'Arechi".

Gli ultras contro Lotito (Foto G.Gambardella)

L'amicizia

A Salerno anche 153 tifosi del Venezia, legati ai granata da un solido rapporto di stima. I supporter lagunari sono stati accolti in città, hanno pranzato insieme ai salernitani in una nota pizzeria di via Allende. Striscione di amicizia esposto davanti al settore ospiti. I veneziani, propria volta, hanno affisso uno striscione ai varchi di curva Sud, manifestando solidarietà alla Salerno Ultras

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Liberate la Salernitana", contestazione ultras: cori e striscioni

SalernoToday è in caricamento