menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto: Antonio Zito - G. Gambardella

In foto: Antonio Zito - G. Gambardella

Salernitana - Vicenza: le probabili formazioni

Sannino cambia modulo e vara un più affidabile 4-4-2. A centrocampo, Zito e Della Rocca sono in rampa di lancio, mentre in difesa Perico è in ballottaggio con Laverone per il ruolo di terzino destro. Schiavi in panchina

E’ già tempo di esami per la Salernitana di mister Sannino. Al di là del "politicamente corretto" e delle frasi di circostanza, il match di domani sera contro il Vicenza all’Arechi può essere già considerata come "gara spartiacque" di questo inizio di stagione. Un risultato diverso dalla vittoria contro una formazione, quella veneta, tutt'altro che irresistibile, creerebbe più di un imbarazzo al tecnico originario di Ottaviano. Fino ad ora, seppur con l'attenuante di aver affrontato squadre di prima fascia, il club campano ha raggranellato solo 2 dei 9 punti disponibili, urge  quindi una svolta netta per evitare di essere fin da subito invischiati nella zona retrocessione.

I primi 270 minuti di campionato hanno evidenziato che la Salernitana, pur sciorinando un buon palleggio (supportato da una buona dose di dinamicità) deve assolutamente risolvere alcuni "no sense" tattici al suo interno: uno su tutti Rosina, che, in posizione di mezzala destra proprio non riesce a far esplodere il suo enorme talento e lo scarso approvigionamendo di assist per le due bocche di fuoco Donnarumma e Coda ne è una prova; l'altro invece è senza ombra di dubbio la posizione dell'esterno offensivo Laverone, che in un falso 3-5-2 (è a tutti gli effetti un 5-3-2) non offre garanzie nella fasa difensiva.

Da qui il probabile cambio di modulo che Sannino aveva già in mente prima della trasferta di Novara, e che permetterebbe alla squadra di trovare la definitiva quadra: il vulcanico allenatore sta pensando di proporre un più consono 4-4-2, inserendo al contempo anche nuove pedine più funzionali al nuovo canovaccio tattico. A centrocampo, in rampa di lancio ci sono Zito (Busellato ha qualche problema fisico, ma per la gara è recuperabile) per l’out mancino e Della Rocca in cabina di regia. In tal caso, Rosina sarà collocato sull’out destro della linea mediana, posizione molto più congeniale alle caratteristiche dell’ex capitano del Torino. In difesa invece, sull'out destro sono in ascesa le quotazioni Perico a scapito di Laverone: l'ex terzino del Cesena, anche se non supportato da una condizione atletica eccellente, fornisce maggiori garanzie in termini di copertura rispetto a Laverone (da anni oramai esterno offensivo a tutti gli effetti). Al di là di chi dovesse spuntarla, un centrale difensivo sarà sicuramente di troppo, e Schiavi al momento sembra il principale indiziato ad accomodarsi in panchina.


Le probabili formazioni: 

Salernitana (4-4-2): Terracciano, Perico (Laverone), Vitale, Bernardini, Mantovani, Della Rocca, Odjer, Zito, Rosina, Donnarumma, Coda. Allenatore: Sannino

Vicenza (4-4-2): Benussi, Zaccardo, Adejo, Bogdan, Bianchi (Pucino), Vita, Rizzo, Signori, Siega, Raicevic, Galano.
Allenatore: Lerda

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento