menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana in frenata prolungata: pari e rimpianti, la voce dei tifosi

Prosegue la maledizione dagli undici metri e si allunga anche la serie di pareggi consecutivi. La Salernitana perde quattro punti dal dischetto - dopo Reggio Calabria, errore anche contro il Vicenza. Nelle ultime 8 gare, conquistati 7 punti su 24 in palio

Prosegue la maledizione dagli undici metri e si allunga anche la serie di pareggi consecutivi. La Salernitana perde quattro punti dal dischetto - dopo Reggio Calabria, errore anche contro il Vicenza - e non riesce ad aggrapparsi al secondo posto che il Monza aveva rimesso in palio, dopo la sconfitta casalinga contro il Pisa. Delusione tra i supporter, che commentano il mezzo passo falso casalingo della squadra di Castori.

La voce dei tifosi

Ecco il commento di Mimmo Rinaldi: "Il non gioco su un campo piscina è più che logico... e stava per andare di lusso. Purtroppo Giacomelli contro la Salernitana diventa sempre Ribery. Il Vicenza ai punti forse meglio della Salernitana, ma un altro maledetto rigore buttato alle ortiche non è ammissibile". Il punto di vista di Mario De Rogatis: "Partita orrenda, sicuramente meglio optare per il giuramento del Governo Draghi. Siamo senza trame di gioco, senza personalità a centrocampo, non è accettabile giocare con lanci lunghi sperando che Djuric faccia da sponda per qualche cursore. Stavolta grave papera di Belec". Deluso anche Antonio Positano: "Partita non bella e risultato giusto. Stiamo frenando Nelle ultime 8 partite abbiamo conquistato 7 punti su 24 in palio. Gli episodi, però, sono stati determinanti come il rigore sbagliato da Tutino ed  il gol preso con un tiro da... Torrione". La considerazione di Ciro Troise: "Tra i fattori imponderabili bisogna aggiungere i calci di rigore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento