rotate-mobile
Sport

Salernitana - Virtus Entella 1-0: un gol di Bocalon regala ai granata la salvezza

L'undici di Colantuono conquista la vittoria dominando la gara in lungo e in largo. Solo nel finale di gara gli ospiti provano ad acciuffare il pari, ma l'indemoniato Petrovic non basta. Nel post gara, incontro chiarificatore tra gli ultras e Lotito davanti alla Curva Sud

Con il successo conseguito contro la Virtus Entella, la Salernitana centra la salvezza matematicamente, a seguito di una gara condotta quasi in surplace contro un avversario quasi impalpabile fino alla mezz'ora del secondo tempo. Ma a far notizia non sono tanto i tre punti, acciuffati grazie ad un gol di Bocalon, ma l'incontro avvenuto nell'immediato post gara tra Claudio Lotito e gli ultras della Salernitana davanti alla Curva Sud Siberiano. Il vis a vis, è avvenuto tra toni aspri e tentativi di riappacificazione da parte del patron, salvo poi concludersi con cori di scherno nei confronti dell'imprenditore capitolino. Al termine di questo improvvisato meeting, gli ultras hanno chiesto in coro la massima serie.  

Primo tempo

I primi minuti gioco scivolano via su ritmi molto blandi, l’unica azione da segnalare ( 7’) è solo un tiro di Minala che sorvola la traversa. All’11 Petrovic ha sul piede la palla del vantaggio per gli ospiti, ma l’attaccante biancoceleste perde l’attimo e nel tentativo di recuperare e si accartoccia sulla sfera. Il pericolo scuote la Salernitana dal torpore:  al 13’ infatti granata vicinissimi al gol prima con Bocalon, che dal cuore dell’area di rigore fa partire un tap-in respinto da Paroni, e poi con Rosina che raccoglie la ribattuta del portiere e col piattone sinistro prova a ribadire in rete; sembra fatta ma sulla linea però interviene miracolosamente un difensore ospite che sventa il pericolo. Al 18’, Sprocati, dalla lunetta, prova a sorprendere il portiere con un tiro a giro, la mira però non è delle migliori. A seguire la gara si impelaga in una lunga fase di impasse, intramezzata solo da un colpo di testa di Bocalon che si spegne lentamente sul fondo. Per registrare un’azione degna di nota bisogna attendere il 43’, quando  la Salernitana va di nuovo vicino al gol con una saetta scagliata da Rosina dal limite dell’area e respinta da Paroni. Sulla ribattuta Akpa Akpro raccoglie e tira di prima intenzione, la sfera però sfiora solo l’incrocio dei pali. Senza concedere recupero, al 45’, il Sig. Rapuano manda tutti a prendere un tè fresco.

Secondo tempo

Nella ripresa, la Salernitana prova ad accelerare i ritmi, e al 7’con un’azione innescata da Vitale e rifinita da Casasola, trova il gol vantaggio con un tap-in facile facile di Bocalon a porta praticamente sguarinita. All’11, granata vicini al gol del raddoppio con un bel tiro piazzato di Sprocati, disinnescato in angolo da Paroni.  Al 17’, vicino alla sua prima rete ‘italiana’ Akpa Akpro, con un bel tiro di esterno destro che costringe Paroni agli straordinari. Al 25’, è Vitale a sfiorare il gol del raddoppio direttamente da calcio di punizione, la sfera però viene deviata in angolo dall'estremo difensore ligure. Prima della battuta, da segnalare però un increscioso diverbio tra l’esterno granata e Rosina per decidere chi fosse l’esecutore del tiro franco. Colantuono non gradisce questo teatrino poco edificante e tira fuori subito Vitale (al suo posto Popescu), subissato dai fischi dell’Arechi. Al 30’, prima azione degna di nota degli ospiti, che si vanno vedere con un bel tiro dai 20 metri di Petrovic che sfiora l’incrocio dei pali. Sul capovolgimento di fronte, è Rosina ad andare vicino alla marcatura con un diagonale mancino che esce di un metro. Al 32’, Petrovic crea di testa altri imbarazzi alla difesa granata, complice anche alcune prese difettose di Radunovic. Per la prima volta dall’inizio della gara, la formazione ligure spinge con una certa continuità, alla ricerca disperata del gol del pari. Al 36’, Petrovic - sempre lui - colpisce di testa un palo clamoroso sul quale Radunovic nulla avrebbe potuto. Al 38’, ospiti nuovamente pericolosi con un tiro a botta sicura di Ceccarelli, la sfera però sorvola solo la traversa. La Salernitana prova ad uscire dall’angolo con un’azione dall’alleggerimento che per poco non sfocia nel gol del 2 a 0, la staffilata di Akpa Akpro viene resa infatti innocua proprio sul più bello da Troiano che impatta sulla sfera. Sul capovolgimento di fronte, si rinnova il duello Petrovic-Radunovic,che vede anche stavolta vincitore l’estremo difensore granata. Al 44’, di nuovo Akpa Akpro in proiezione offensiva, il suo tiro però viene respinto da Paroni. Dopo 3' di recupero, dove non accade più, arriva il triplice fischio di Rapuano che sancisce la salvezza della Salernitana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana - Virtus Entella 1-0: un gol di Bocalon regala ai granata la salvezza

SalernoToday è in caricamento