menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Colantuono (archivio Gambardella)

Stefano Colantuono (archivio Gambardella)

Salernitana - Virtus Entella: i dubbi di formazione di mister Colantuono

Dopo la buona prova del Renato Curi, il tecnico granata sembra orientato a riproporre il 4-3-3. Novità in vista per la composizione dell'undici base

Dopo una lunga traversata caratterizzata da qualche tempesta e qualche fase di bonaccia, la 'nave' granata ha finalmente imboccato l'ingresso del porto ed è pronta all'ormeggio nella serie cadetta. La gara di domani infatti (ore 15), che vedrà la Salernitana di scena all'Arechi contro una disperata Virtus Entella a caccia di punti salvezza, 'rischia' di diventare una mera formalità per Minala e soci: alla Salernitana infatti a +7 dalla zona play out, potrebbe bastare anche un punticino per conquistare la matematica certezza di disputare anche il prossimo anno il campionato cadetto; addirittura un'ipotetica la sconfitta, qualora ci fosse la concomitanza di alcuni risultati favorevoli, potrebbe comunque consentire alla Salernitana di "stappare" le bottiglie di spumante fresco.  Ciò nonostante, il tecnico Colantuono  non sembra in vena di regali e durante il lavoro settimanale ha pungolato la squadra, invitandola al massimo impegno in vista della gara contro i liguri. 

La formazione

Mandato agli archivi il pareggio strappato con le unghie e coni denti in quel del Renato Curi di Perugia, Colantuono sembra orientato a mutare nuovamente spartito tattco. Dopo la buona prova di contenimento offerta in Umbria, grazie ad un accorto 3-5-2 volto a limitare le caratteristiche offensive dei grifoni, contro l'Entella invece si cambia musica e approccio alla gara, rispolverando il tridente offensivo e il 4-3-3. Il cambio di modulo sarà ovviamente motivo di novità in seno all'undici base, anche se permangono ancora dei dubbi di formazione che il trainer scioglierà solo nell'immediata vigilia del match. Davanti a Radunovic dunque, linea difensiva a 4 composta da Tuia e Monaco al centro (quest'ultimo però è insidiato dallo scalpitante Schiavi che potrebbe al fotofinish spuntarla sull'ex Perugia; Mantovani invece siederà in panchina), e da Casasola e Vitale che si occuperanno dei rispettivi out di competenza. Nelle ultime ore però, si è fatta strada anche l'ipotesi di un possibile turno di riposo concesso all'ex Ternana, e in tal caso si potrebbe rivedere dal 1' Pucino. A centrocampo, Ricci dovrebbe tornare in cabina di regia anche perché più fresco rispetto a Signorelli, avendo giocato solo qualche scampolo di gara al Curi; per il ruolo di mezzala destra è lotta a due tra Minala e la 'sorpresa' Akpa Akpro, tra i protagonisti indiscussi del match contro i grifoni; la mezzala sinistra invece dovrebbe essere con ogni probabilità Kiyine. In attacco, si profila il ritorno del tridente in formato casalingo, ovvero quello composto da Bocalon al centro e da Rosina (finalemnte in forma strepitosa dopo un'annata da dimenticare) e Sprocati sulle fasce. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento