Playout, Salernitana - Virtus Lanciano: le probabili formazioni

Menichini recupera Rossi ed il rumeno Bus, riaggregatosi alla squadra dopo esser convolato a nozze. Anche Colombo torna a disposizione del tecnico, ma non è al top. Possibile staffetta a centrocampo tra Pestrin e Moro?

Antonio Zito in azione - Foto: Guglielmo Gambardella

 A poco più di 24 ore dall'inizio del return match dei playout tra Salernitana e Virtus Lanciano, la torcida granata non sta più nella pelle. A testimonianza di quanto l'attesa sia febbrile, i 15mila biglietti già staccati in prevendita, numeri che potevano essere ancora più pingui, se non fosse stato per i soliti disservizi e ritardi nelle ricevitorie abilitate all'emissione dei preziosi ticket (alcuni point sono rimasti senza carta, altri senza linea). L'Arechi è dunque pronto ad indossare nuovamente il vestito buono ed offrire al campionato cadetto l'ennesimo colpo d'occhio stagionale, con un'affluenza prevista che supera le 20mila unità. Roba da far strabuzzare gli occhi non solo al cassiere ma anche all'Italia calcistica intera, più abituata a veder gli stadi vuoti che alle valanghe di colore (e calore) che la tifoseria campana è in grado di assicurare.

In casa Salernitana la vigilia è sicuramente più serena rispetto a quella del match dell'andata del Biondi. Il vantaggio accumulato sul campo lascia dormire sogni sereni sia a Menichini e che alla sua truppa, ma guai ad abbassare la guardia. Il calcio insegna che sottovalutare un avversario - dato quasi per spacciato - può riservare cattive sorprese, e per questo vanno salutate con favore le dichiarazioni prudenti fatte in queste ultime ore sia dall'allenatore che dal direttore sportivo Angelo Fabiani.

Sul fronte tecnico, il trainer granata sembra orientato nel confermare sia il modulo (il 4-4-2) che gli interpreti della trionfale vittoria in casa del Lanciano. Davanti a Terracciano la linea difensiva sarà composta da Tuia e Rossi sugli esterni (quest'ultimo ha recuperato velocemente i postumi dell'infortunio muscolare accusato nel secondo tempo del match d'andata), e da Bernardini ed Empereur al centro. A centrocampo, confermatissima la coppia di esterni Nalini - Zito, che sabato sera ha fatto letteralmente impazzire i difensori frentani; sembra certo di una maglia anche il giovane Odjer che al Biondi ha recuperato lo smalto e la dinamicità smarrita nelle ultime gare di campionato; si profila invece una possibile staffetta tra Moro e Pestrin: il capitano è stato il valore aggiunto in questo finale di campionato, ma Menichini potrebbe concedergli di tirare il fiato, regalandogli magari la passarella nei minuti finali del match dell'Arechi.
In avanti, nulla al mondo potra separare (almeno fino a domani), la coppia del gol Donnarumma - Coda, capace fino ad ora di gonfiare le reti avversarie in ben 29 occasioni. In panchina tornerà il rumeno Bus, riaggregatosi alla squadra nel ritiro romano dopo esser convolato a nozze. Sarà difficile però per lui trovare spazio anche a gara in corso. 

Le probabili formazioni: 

Salernitana (4-4-2): Terracciano, Tuia, Rossi, Bernardini, Empereur, Moro (Pestrin), Odjer, Gatto, Zito, Donnarumma, Coda.
Allenatore: Menichini 

Lanciano (4-3-2-1): Cragno, Salviato (Aquilanti), Rigione, Amenta, Di Matteo, Bacinovic, Rocca, Vitale,  Di Francesco, Bonazzoli, Marilungo. 
Allenatore: Maragliulo

Arbitro dell'incontro: Sig. Pasqua della sez. di Tivoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento