Salerno rugby in finale coppa Campania

Salernitani sconfitti a Pomigliano ma comunque in finale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Al “Leone” di Pomigliano d’Arco il Salerno Rugby non riesce a portare a casa la vittoria, ma guadagna un punto preziosissimo per consentire a Finamore e compagni di disputare la finale di Coppa Campania del 3 giugno, contro la vincente del girone A. Gli uomini di mister Indennimeo, infatti, guadagnando il punto di bonus grazie allo scarto nel punteggio minore di 7 punti, salgono a quota 15 in classifica, a +5 dall’attuale seconda del girone, l’Amatori Cus Napoli, che domenica disputerà l’ultimo match proprio contro la Partenope/Pomigliano: qualora l’Amatori Napoli dovesse vincere con bonus, guadagnando 5 punti in classifica e raggiungendo di fatto il Salerno, Finamore e compagni sarebbero comunque in finale grazie al risultato positivo ottenuto nello scontro diretto tra le due compagini.

Alla squadra di mister Indennimeo quest’oggi non va recriminato nulla: la squadra si è mossa bene sia in attacco che in difesa, pur schierando alcuni uomini in condizione non ottimale, guadagnando durante l’intero match ben 9 calci di punizione utili per segnare. Sfortunatamente per i rossoblù i tentativi di realizzazione di Indennimeo non hanno portato i frutti desiderati, lasciando il match fermo sull’8 a 6 per i padroni di casa per oltre 25 minuti e negando dunque la possibilità ai salernitani di portare a casa un’altra vittoria. Match sempre teso, mai noioso, tra due squadre che hanno giocato in sostanziale equilibrio per l’intera partita: primo tempo a favore dei padroni di casa, abili a trasformare un calcio piazzato prima, e a creare al 30’ la superiorità numerica al largo contro una pur ben schierata difesa salernitana, schiacciando in meta il pallone dell’8 a 0. La squadra di mister Indennimeo non si lascia intimidire, gioca bene e non si tira indietro anche dinanzi alla superiorità fisica dei padroni di casa, guadagnando 2 calci di punizione in 8 minuti, uno dei quali trasformati dallo stesso Indennimeo. Si va al riposo sul punteggio di 8 a 3.

Nel secondo tempo il pallino del gioco è sempre tra le mani del Salerno, capace di giocare in modo ordinato e mai scorretto e di guadagnare ben 7 calci di punizione utili per segnare punti. La giornata storta del calciatore Indennimeo però porta il Salerno a realizzare soltanto uno di questi calci, lasciando il punteggio sull’8 a 6 per i padroni di casa.
Al termine del match l’allenatore del Salerno Rugby ha inteso muovere le dovute parole di elogio nei confronti dei suoi uomini: “Tutti i miei ragazzi, dal primo all’ultimo sceso in campo, ma tenendo conto anche di chi, per scelta tecnica o per problemi vari, non ha fatto parte dei 22 uomini selezionati oggi, meritano il dovuto ringraziamento per il lavoro svolto in queste ultime settimane. Abbiamo giocato contro una squadra molto ben organizzata, che durante la regular season di campionato ci ha battuto con ampio scarto, buttando poi alle ortiche le ghiotte occasioni avute per potarci a casa la vittoria. Abbiamo comunque messo in evidenza un buon gioco, organizzato e pulito, sia in attacco che in difesa, e questo ci fa ben sperare non solo per la finale, ma per il futuro”.

Formazione: Amoroso, Lombardi, Cicalese (5’ st Albano), Menicucci, Celano (20’ st Salzano), Di Matteo, Finamore (capitano), Ferrigno; Zizza, Indennimeo; Pastore, Cozzo, Cafasso (25’ st Giordano), Brindisi, Lambiase (5’ st D’Elia).
A disposizione: Izzo, Stanzione, Falivene.
Allenatore: Luciano Indennimeo.

Risultato finale:
Partenope/Pomigliano 8 – 6 Salerno Rugby
(4 punti Partenope/Pomigliano – 1 punto Salerno Rugby)

Torna su
SalernoToday è in caricamento