Salernitana, la settimana più lunga: la salvezza è nelle mani del Coni

Il 23 maggio, il Collegio di Garanzia del Coni si pronuncerà sull'abolizione o il ripristino dei playout. La Federcalcio ha chiesto un parere vincolante, ravvisando disparità interpretative dopo la delibera del Consiglio di Lega

Fotoreporter Gambardella

La settimana più lunga, tutti con il fiato sospeso. Il 23 maggio, il Collegio di Garanzia del Coni si pronuncerà sull'abolizione o il ripristino dei playout e la Salernitana conoscerà definitivamente il proprio destino.

Le tappe

La Federcalcio aveva chiesto al Coni un parere vincolante, dopo aver deciso di non decidere, ravvisando disparità interpretative in seguito alla la delibera del Consiglio di Lega che il 13 maggio ha considerato il Palermo quarta retrocessa per illecito amministrativo e condannato alla serie B anche il Foggia, retrocessa sul campo, senza playout. Il Foggia nel frattempo ha presentato ricorso al TAR contro la decisione della Lega e ha già subito un primo parere (negativo) del Collegio di Garanzia del Coni, in merito alla restituzione dei punti di penalizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scenario

Tutto ruota intorno all'articolo 18 comma h del codice di giustizia sportiva. La Salernitana sarà salva, se il Coni sposerà la tesi del Consiglio di Lega, che il 13 maggio ha aggiunto la retrocessione del Palermo alle altre tre maturate sul campo, cancellando i playout. Se il Coni esprimerà parere favorevole alla disputa dei playout, spingendo la Federcalcio a ribaltare quanto deciso dal Consiglio di Lega, la Salernitana dovrebbe ripresentarsi in campo affrontando il Foggia. Salernitana salva se il Coni si esprimerà per l'abolizione dei playout. Occhio, però, all'esito della sentenza d'appello che riguarda il Palermo. Il 23 maggio, c'è un'udienza che riguarda anche i siciliani: il Palermo spera che possa essere accolta la propria richiesta di maxi penalizzazione (20 punti in meno). I 63 punti in classifica diventerebbero 43, evitando la retrocessione diretta. Se accadesse, la Salernitana dovrebbe affrontare nei playout (che la Lega ha abolito) non più il Foggia ma il Venezia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento