rotate-mobile
Sport

Pallavolo, Royal Salerno sconfitta al tie break

A Benevento salernitane sconfitte 3-2 dall'Olimpia Volare

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Quarta sconfitta in campionato ma nessun dramma in casa Royal Salerno Volley. Anzi. Nonostante la sconfitta patita nell’ultima gara del girone d’andata ad opera dell’Olimpia Volare al tie break, nella squadra del patron D’Andrea cresce giorno dopo giorno la consapevolezza che questo gruppo può lottare per traguardi ambiziosi ed ha tutte le carte in regola per centrare un obiettivo importante.

Alla palestra dell’Istituto Giannone di Benevento, le diavolette rosa partono forte e conquistano il primo set in volata, col punteggio di 24-26. Le padrone di casa, chiamate a vincere per cercare di riconquistare il terreno perduto nelle scorse settimane, reagiscono e si aggiudicano secondo e terzo set con lo stesso punteggio (25-22). Il sestetto di mister Veglia non ci sta e nella quarta frazione di gioco sfodera una prestazione maiuscola: capitan Labano e compagne si impongono 22-25 e portano il match al tie break.

Qui, la formazione salernitana parte forte e si porta anche sul 9-6, ma nel finale paga lo sforzo prodotto per rimontare e viene superata allo sprint dalle sannite, per 15-10. Da sottolineare le prestazioni maiuscole di Lorena Serban e Michela Avagliano. L’Olimpia Volare vince 3-2 e conquista 2 punti grazie ai quali raggiunge al secondo posto proprio la Royal Salerno, salita a quota 26 grazie al punto ottenuto a Benevento. Guida la graduatoria generale la corazzata Pozzuoli, che ha 34 punti in classifica.

«Abbiamo perso una battaglia ma non la guerra – ha affermato a fine gara mister Pierpaolo Veglia, allenatore della Royal Salerno-, e la sconfitta è arrivata al termine di una gara equilibratissima. Se avessimo espugnato Benevento, non avremmo rubato nulla. Non ho niente da rimproverare alle ragazze, se non che devono essere un po’ più ciniche in alcune situazioni di gioco su cui lavoreremo in questa lunga sosta».

«Sono contenta della prestazione personale – ha dichiarato Michela Avagliano, opposto della formazione salernitana – ma conta poco visto che il risultato finale non è stato a noi favorevole. Portiamo a casa un punto, ma avremmo potuto vincere. Comunque siamo consapevoli della nostra forza e nel girone di ritorno faremo di certo ancora meglio e potremo giocare in casa molti scontri diretti».

Il campionato di Serie C Femminile la prossima settimana si ferma, per lasciare spazio alle finali di Coppa di Lega. Tra due settimane inizia il girone di ritorno e alla prima giornata la Royal Salerno osserverà il proprio turno di sosta. Sabato 11 febbraio le diavolette rosa torneranno in campo per ospitare al Severi la Partenope Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Royal Salerno sconfitta al tie break

SalernoToday è in caricamento