Spal - Salernitana 3-2: granata sconfitti da tre orrori difensivi

Parte bene l'undici di Sannino, ma in 30'si fa prima raggiungere da un gol di Schiattarella e poi sorpassare da Mora. A nulla vale l'euro gol di Coda ad inizio ripresa, perché poco dopo Antenucci castiga per la terza volta Terracciano

Tre clamorosi "orrori" difensivi condannano la Salernitana ad un nuovo stop in campionato. L’undici di Sannino parte anche bene trovando immediatamente il gol del vantaggio grazie ad un Donnarumma finalmente in palla; la squadra granata però ricade in vecchie amnesie e si lascia travolgere dal ritorno dei romagnoli, abili ad approfittare dei grossolani errori della linea difensiva. Schiavi prima, Tuia e Vitale poi, sono stati, loro malgrado, i protagonisti in negativo di un match sicuramente alla portata del club campano. E a nulla è valsa la ritrovata verve dei “Gemelli del gol” (entrambi autori di un gol), non sufficiente da sola a tamponare le clamorose defaillance del pacchetto arretrato di Sannino.

LA CRONACA – Nel primo tempo la Salernitana parte con il piglio giusto e passa dopo appena 4’minuti, grazie a Donnarumma, lesto a finalizzare di testa uno splendido schema su calcio di punizione, battuto da Rosina e rifinito con una spizzicata da Coda. La squadra di Semplice però non si perde d’animo e prova subito a riequilibrare l’inerzia della gara: già al 7’infatti il club romagnolo trova subito il pareggio con Schiattarella, abile a sfruttare un clamoroso errore di Schiavi in disimpegno difensivo. Dopo questo fulmineo botta e risposta, le due squadre tornano su posizioni più prudenti, giocando il match per lo più a centrocampo. Man mano però che trascorrono i minuti, la Spal guadagna terreno e verso la mezz’ora inizia a spingere il piede sull’acceleratore. Al 30’ è Antenucci a rendersi pericolosissimo e solo un grande intervento di Terracciano evita il peggio.  Al 36’ invece è Del Grosso ad andare vicino al vantaggio con uno splendido calcio di punizione che si spegne di poco a lato. Il gol dei padroni di casa è oramai nell’aria e puntualmente arriva al 44’con colpo di testa facile facile di Mora, lasciato completamente libero di staccare nell’area piccola per via di una marcatura a dir poco blanda di Tuia e di una mancata uscita di Terracciano.

Nella ripresa, una rete da antologia di Coda riapre il match dopo nemmeno un minuto: bel lancio in profondità di Odjer per un liberissimo Coda, tiro al volo di prima intenzione del bomber metelliano e palla nel sacco. Rete bellissima e tifosi granata in visibilio.

La Salernitana però, come già accaduto con il Vicenza, non riesce a gestire i momenti topici della gara e subisce al 10' il nuovo vantaggio della squadra romagnola, che questa volta passa grazie ad un bel gol di Antenucci, figlio di un altro clamoroso disimpegno difensivo della difesa granata (stavolta è Vitale a disimpegnarsi in maniera approssimativa). Al 13’ i granata recriminano per un rigore non concesso dal direttore di gara per un netto fallo di mani di Giani in area. Al 18’Antenucci va vicino alla doppietta personale, la palla però sfila di poco a lato dalla porta difesa da Terracciano. La Salernitana risponde con una velenosa punizione di Vitale, la sfera però si spegne sul fondo. Dalla mezzora in poi, l’undici di Sannino prova uno sterile forcing, che riesce a produrre una sola azione degna di nota, al 43’, con il subentrato Improta che va vicino al pareggio con un potente mancino scagliato dritto verso l’incrocio dei pali: sulla palla però si fionda Branduani che devia la sfera in angolo. In zona Cesarini, Rosina prova a guidare l’assalto finale (opaca la sua prestazione) alla porta ferrarese con qualche assolo a dir poco velleitario. La squadra però, ridotta in 10 da alcunin minuti (espulso Schiavi per doppia ammonizione) non ne ha più e nnon segue il suo capitano. Intanto la Spal però aveva già chiuso la saracinesca. 

Il tabellino:  

Spal (3-5-2): Branduani, Vicari (1’s.t. Gasparetto), Giani, Cremonesi, Mora, Castagnetti, Schiattarella, Del Grosso (22’s.t.Arini), Lazzari (34’s.t. Silvestri), Antenucci, Zigoni.  In panchina: Marchegiani,  Grassi, Finotto, Beghetto, Picchi, Pontisso. Allenatore: Semplice

Salernitana (3-5-2): Terracciano, Schiavi, Bernardini, Tuia (7’s.t.Mantovani), Odjer, Della Rocca, Laverone (18’s.t. Improta), Vitale, Rosina, Coda, Donnarumma (33’s.t. Joao Silva).  In panchina: Iliadis, Luiz Felipe, Busellato, Zito, Ronaldo, Caccavallo. Allenatore: Sannino

Arbitro: Sig. Ghersini della sez. di Genova

Reti: 4’p.t. Donnarumma, Coda 1’s.t. (S) 7’p.t. Schiattarella; 37’ p.t. Mora, 10’s.t. Antenucci (Sp)

Note: pomeriggio tardo estivo, campo in discrete condizioni. Spettatori: 000 circa di cui 500 circa di fede granata. Ammoniti: Schiattarella, Cremonesi (SP) Schiavi, Bernardini (S). Espulsi: Schiavi (S) Angoli: 8 - 7. Recuperi: 1’ pt -  5' st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento