menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spezia - Salernitana 3-1: "Pesante sconfitta al Picco"

Terza sconfitta stagionale con i liguri che questa volta regolano la pratica granata con i gol di Vignali, Calaiò e del freschissimo ex Sciaudone. Inutile l'illusorio vantaggio di Coda

Ennesima sconfitta in trasferta per la Salernitana di Torrente ed ennesima sconfitta contro lo Spezia che questa volta infligge ai granata un perentorio 3 a 1. Complice una prestazione sottotono di tutta la squadra e un Gabionetta irritante che si fa espellere nel primo quarto d'ora della seconda frazione di gioco, la Salernitana fa registrare una preoccupante involuzione rispetto alla maiuscola vittoria con il Brescia nello scorso turno di campionato. Il 4-3-3 compassato degli ospiti si è sbriciolato di fronte allo speculare schieramento dei liguri, che, grazie ad una qualità di palleggio sicuramente sopra la media, ha permesso ai padroni di casa di condurre il match fin dalle primissime battute della gara. 

La squadra allenata da Mimmo Di Carlo, solo nella prima frazione di gioco, colleziona ben otto occasioni limpide da rete, mai finalizzate anche grazie ad un monumentale Terraciano che al 14’ e al 44’ è autore di due interventi risolutori su Situm e Canadjija. La Salernitana, salvo alcuni frangenti della gara, subisce il gioco brillante dei bianconeri senza mai riuscire a rispondere colpo su colpo.

Nella ripresa gli ospiti ai presentano in campo con un piglio più deciso e con una maggiore vivacità a centrocampo.  A rompere gli equilibri però ci pensa Gabionetta, non con una magia bensì con una doppia ammonizione che “suggella” l’ennesima prestazione opaca di questa nefasta stagione del carioca. La superiorità numerica galvanizza i padroni di casa che riprendono a spingere con veemenza. Il calcio a volte però è strano (ma fino a un certo punto), ed incredibilmente Coda al 19' della ripresa, sugli sviluppo di un corner, porta in vantaggio i granata con un bel colpo di testa che lascia di stucco di Chichizola. La reazione dello Spezia però è rabbiosa e dopo appena due minuti infatti trova il pareggio con il baby Vignoli, bravo a sfruttare un assist di Piccolo che gli serve su un piatto d'argento una palla da spingere solo in rete. I liguri ovviamente non sono sazi e continuano a spingere per completare il sorpasso. Sorpasso che si concretizza con il rigore di Calaiò al 32' (penalty concesso per fallo ingenuo di Zito) e il gol dell'ex (che fa più male) Sciaudone al 43' che trafigge i suoi ex compagni con un bel tiro da fuori area sugli sviluppi di un contropiede. 


Il tabellino della gara: 

Spezia (4-3-3): Chichizola, De Col, Postigo, Terzi, Migliore, Canadjija (27’s.t. Sciaudone), Vignali (41’s.t. Misic), Errasti, Situm, Calaiò, Piccolo (36’s.t. Kvrzic). In panchina:  Sluga, Valentini, Tamas, Acampora, Pulzetti. Allenatore: Domenico Di Carlo

Salernitana (4-3-3): Terracciano Ceccarelli, Bernardini, Empereur, Franco, Ronaldo (41’s.t Bovo), Moro (15’s.t. Odjer), Zito (33’s.t. Donnarumma), Coda, Gabionetta, Oikonomidis. In panchina: Strakosha, Rossi, Bagadur, Pestrin,. Allenatore: Vincenzo Torrente


Arbitro: Sig. R. Abisso della sez. di Palermo

Reti: 19’s.t. Coda (SA); 22’s.t. Vignali (S) 32’s.t. Calaiò (r) (S); 43’s.t. Sciaudone (S)

Note: serata umida; campo di gioco in buone condizioni. Spettatori: 5000 circa di cui 200 di fede granata. Ammoniti: Vignali, Errasti, Situm (S) Franco, Gabionetta (SA). Espulsi: 14’s.t. Gabionetta - Angoli: 4 –3.  Recuperi: 0' pt - 5' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento