rotate-mobile
Sport

Aversa Normanna - Salernitana, Montervino squalificato per sei giornate

Mano pesante del giudice sportivo dopo gli incidenti tra le due tifoserie nell'intervallo della gara: multe per i due club

Sei giornate di squalifica: mano pesante del giudice sportivo nei confronti del capitano della Salernitana Francesco Montervino. La squalifica era nell'aria ma non si pensava ad un provvedimento così pesante. Nella sentenza del giudice si legge che il giocatore, dopo aver segnato il goal che ha poi deciso la gara contro l'Aversa Normanna, "raggiungeva la zona sottostante la tribuna occupata dai sostenitori della squadra avversaria, si aggrappava alla stessa e rivolgeva, con volgare gestualità frasi ingiuriose verso i tifosi sputando più volte verso gli stessi; tale comportamento provocava la reazione dei tifosi locali e l’ulteriore reazione dei tifosi ospiti con conseguenti incidenti descritti in separata sede. Tale comportamento, deprecabile e del tutto ingiustificato, si manifesta di particolare gravità per le conseguenze che dallo stesso sono derivate”.

Una stangata per il capitano e per la squadra. Ma non è finita: il giudice sportivo ha inflitto una multa di 15mila Euro alla Salernitana “perchè i propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore diversi fumogeni e facevano esplodere alcuni petardi, senza conseguenze; gli stessi, più volte durante la gara, lanciavano sul terreno di gioco numerosi oggetti fra i quali alcuni seggiolini divelti dalla tribuna ed un sasso di notevole grandezza che cadevano sul terreno di gioco senza colpire; gli stessi nell’intervallo della gara tentavano di venire a contatto con l’opposta tifoseria verso la quale lanciavano numerosi oggetti”.

Duemila e cinquecento Euro di multa invece per l'Aversa Normanna “perchè propri sostenitori durante la gara indirizzavano numerosi sputi verso calciatori della squadra avversaria in riscaldamento muscolare nei pressi della rete di recinzione e per comportamento gravemente offensivo verso un addetto federale; gli stessi durante la gara tentavano di venire a contatto con l’opposta tifoseria, verso la quale lanciavano vari oggetti, prontamente fermati dall’intervento della forza pubblica”. Dopo gli incidenti tra le due tifoserie, con 3 carabinieri contusi, sono stati denunciati dieci tifosi. La Salernitana ha in ogni caso annunciato che presenterà un reclamo.

In merito all’esultanza seguita al gol-vittoria nella partita di ieri contro l’Aversa Normanna, il capitano granata Francesco Montervino sì era così espresso, nella giornata di ieri, sul sito ufficiale della Salernitana: “Ho letto ricostruzioni fantasiose sui fatti di ieri (domenica, ndr) e ci tengo a precisare che non ho insultato nessuno né mai assunto atteggiamenti violenti contro la tifoseria locale. La mia era semplicemente un’esultanza su un gol molto importante per la Salernitana”.
 
“Mi dispiace per quanto accaduto e chiedo scusa alla Società dell’Aversa Normanna ma il mio comportamento non voleva in alcun modo essere offensivo - ha chiuso Montervino - ne è riprova l’atteggiamento corretto e sportivo ribadito in campo con i calciatori dell’Aversa che al momento della mia espulsione mi hanno sportivamente stretto la mano”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aversa Normanna - Salernitana, Montervino squalificato per sei giornate

SalernoToday è in caricamento