I campionati giovanili incoronano Salerno capitale della vela

Grandi soddisfazioni per Circolo Canottieri Irno e Lega Navale organizzatori della quattro giorni di regate nelle acque del Golfo Brillante piazzamento per il giovane salernitano Mea nella classe Laser 4.7

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Si sono conclusi ieri, con l’ultima giornata di regate, nello specchio d’acqua antistante il lungomare cittadino, i “Campionati Italiani Giovanili” di vela, che si sono svolti a Salerno dal 10 al 13 settembre scorsi. E il movimento velistico salernitano ha portato a casa anche un brillante risultato: il giovane e talentuoso Vito Mea, tesserato per la Lega Navale Italiana sezione di Salerno, che quest’anno frequenterà il primo anno del Liceo scientifico “da Procida”, è tra i primi undici atleti d’Italia della classe Laser 4.7 Under 16 maschile. E’ cresciuto nella squadra agonistica di vela creata sei anni fa, congiuntamente, dal Circolo Canottieri Irno e dalla Lega Navale Italiana, sezione di Salerno. Un team che conta oltre quaranta ragazzi. “Questo evento può considerarsi un punto di partenza. Sicuramente ne organizzeremo altri, anche di maggiore spessore, in un prossimo futuro”, ha assicurato l’ingegnere Fabrizio Marotta, presidente della Lega Navale, che, insieme al Circolo Canottieri Irno di Salerno, sotto l’egida della Fiv e con il contributo della V Zona - Campania, ha organizzato la manifestazione. Una competizione alla quale hanno partecipato i migliori 220 giovani velisti, provenienti da tutte le regioni (20, in particolare, dalla Campania), d’Italia. Ai Campionati Italiani Giovanili non hanno sfigurato anche gli altri due velisti salernitani in gara: nella classe Laser Radial, 37esima posizione nella classifica assoluta per Alessandro Mare e 51esima per Massimiliano Cinquanta, entrambi formalmente tesserato per il Circolo Canottieri Irno. Grande soddisfazione per la quattro giorni salernitana è stata espressa del dottor Giovanni Ricco, presidente del Circolo Canottieri Irno: “Ha vinto lo sport! La riuscita di questa manifestazione così importante è il giusto riconoscimento al sacrificio fatto dai nostri atleti e anche dai nostri soci”. A rinnovare sul podio la grande tradizione velica della Campania velica è stato il giovane atleta napoletano Niccolò Nordera, in forza al “Reale Yacht Club Canottieri Savoia” di Napoli, che ha vinto il titolo italiano nella Classe Laser Radial Under 19 maschile. Nordera, che sabato scorso ha compiuto 18 anni, è già campione del Mondo di Vela Laser 4.7, titolo conquistato lo scorso anno in Canada. A pari punti con lui si è classificato Cesare Barabino dello Yacht Club di Olbia.
A vincere, invece, il titolo italiano nella Classe Laser 4.7 Under 16 maschile è stato il campione d’Europa Domenico Lamante, tesserato per la Lega Navale di Pescara. Nella Classe Laser 4.7 Under 16 femminile ha trionfato Emma Mattivi di Riva Del Garda, mentre nella classifica Laser Radial Under 19 si è imposta Giorgia Cingolani del Circolo Vela Torbole. Nel corso della cerimonia di premiazione, il presidente della V Zona - Campania della Fiv, Francesco Loschiavo, ha sottolineato il grande sforzo organizzativo dei due circoli salernitani: ”Hanno avuto il coraggio di cimentarsi con questa manifestazione in un momento particolare. E’ stata l’occasione per stimolare nuove sinergie, con il coinvolgimento del territorio e delle Istituzioni”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento