Virtus Lanciano - Salernitana 1- 4: i granata ipotecano la salvezza

Un indemoniato Zito trascina l'undici di Menichini alla vittoria, firmando anche una rete di rara bellezza. Donnarumma apre le marcature, Gatto e Coda chiudono i conti nella ripresa

Foto di Guglielmo Gambardella

La Salernitana abbatte il Lanciano con un perentorio 1-4, ipotecando di fatto la serie B. La squadra di Menichini, trascinata da un Zito letteralmente scatenato, offre una prestazione maiuscola, riuscendo a realizzare la bellezza di quattro reti in una sola gara, evento mai accaduto in tutta la stagione. L’impresa del Biondi ora va completata nel return match dell’Arechi, in una gara da non sottovalutare, ma che offre alla Salernitana ampi margini per centrare l’obiettivo finale.  

LA CRONACA – Nel primo tempo la Salernitana parte fortissimo e già al 2’minuto con un bel diagonale di Nalini sfiora il gol del vantaggio, ma Cragno devia miracolosamente in angolo. Al 3’ Coda ci prova con un destro in area ma viene neutralizzato dalla difesa abruzzese. Il gol è però nell’aria, i granata sono straripanti e finalmente al 9’ passano: contropiede fulmineo imbastito da Zito, passaggio in profondità per l’accorrente Donnaurmma che raccoglie e fa partire un diagonale perfetto che trafigge l’incolpevole Cragno. Al 12’ è Zito di testa a sfiorare il clamoroso raddoppio, ma la palla sfila a lato del secondo palo. Al 13’ arriva il primo squillo dei padroni di casa, con un diagonale insidiosissimo di Bonazzoli, Terracciano però devia in angolo. Dal conseguente corner, i frentani trovano a sorpresa il pareggio grazie ad un’incornata di Marilungo che approfitta della solita amnesia difensiva granata.

L’undici di Menichini non si ci sta, e carica a testa bassa l’avversario come un toro ferito. Al 21’la Salernitana raddoppia grazie ad un’autentica perla di Zito, protagonista di uno splendido mancino al volo in area che si insacca alle spalle di Cragno. I granata non sono sazi e continuano a battere il ferro ancora caldo. Al 31’Donnarumma sfiora il gol, ma viene depotenziato nella conclusione per via di un netto fallo in area, l’arbitro però non ravvisa gli estremi per concedere il penalty. L’occasione per segnare il terzo gol arriva però nei piedi di Coda al 43’, ma il bomber granata si fa ipnotizzare dall’estremo difensore frentano in uscita bassa. In piena zona Cesarini, al 50’,è invece Bernardini di testa a colpire un palo clamoroso a portiere battuto.

Nella ripresa il Lanciano si fa sotto in un paio di occasioni (al 4’e all’11’) con Marilungo, ma in entrambi i casi Terracciano si erge a difesa della porta, sventando con autorevolezza i pericoli. Al 12’ Zito in versione “monstre”, uccella Di Matteo con un tunnel, penetra in area e conclude di potenza, ma Cragno sventa in angolo.  Gli ospiti provano a guadagnare metri e al 20’ con Rigione mancano una clamorosa occasione gol a porta sguarnita. Al 32’ lo stesso Rigione prova il colpo da fuori area, ma l’estremo difensore granata fa buona guardia. La Salernitana senza quasi mai soffrire attende sorniona l’occasione giusta, che arriva puntualmente al 36’ con Gatto (entrato da pochi minuti al posto di Nalini), abile a piazzare un bel destro a giro che si infila nell’angolino basso alla sinistra di Cragno. E’ il definitivo colpo del KO. I frentani  sono sotto choc e capitolano definitivamente in piena zona Cesarini, subendo la rete del 1-4, firmato da bomber Coda, lesto a sfruttare un rapido contropiede rifinito dal subentrato Moro.

Al termine della gara, esplodono di gioia i 1300 tifosi granata presenti nel settore ospiti del Biondi, quasi increduli per la dimensione della vittoria. Contemporaneamente anche a Salerno, anche in un gremita Piazza Renato Casalbore, tante le scene di giubilo tra i 1600 tifosi  accorsi per assistere alla gara davanti al maxi-schermo.  Tra cori, applausi e fumogeni, davanti al vecchio catino del Vestuti, la torcida granata ha salutato ogni gol di Zito e compagni con un boato quasi assordante.  ​

Il tabellino della gara:

Lanciano (4-3-2-1): Cragno, Salviato, Rigione, Amenta, Di Matteo, Bacinovic, Rocca (21’s.t.Turchi), Vastola (6’p.t. Aquilanti), Vitale, Marilungo, Bonazzoli (27’s.t. Padovan). A disposizione: Casadei,  Boldor, Udoh, Di Filippo, Di Nicola, Di Benedetto. Allenatore: Maragliulo

Salernitana (4-4-2):  Terracciano, Tuia, Rossi (38’s.t. Franco) , Bernardini, Empereur, Pestrin, Odjer, Nalini (31’s.t.Gatto), Zito, Donnarumma (38’s.t. Moro), Coda. A disposizione: Strakosha, Pollace, Colombo, Ronaldo, Schiavi, Martiniello. Allenatore: Menichini.

Arbitro dell'incontro:  Sig.Manganiello della sezione di Pinerolo


Reti: 9’ p.t Donnarumma, 21’ p.t Zito, 36’s.t.Gatto, 46' s.t. Coda (S), 16’p.t. Marilungo (VL)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: serata fresca, campo in ottime condizioni. Spettatori: 5.500 circa di cui 1300 circa di fede granata. Ammoniti: Bacinovic, Salviato, Aquilanti (VL) Rossi, Donnarumma (S). Espulsi: - Angoli: 4- 4. Recuperi: 5’ pt - 4' st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento